sabato , 18 settembre 2021
Home / Interviste / Dionisi prima di Sassuolo-Samp: “Vogliamo gioire insieme ai nostri tifosi”
dionisi dopo hellas sassuolo
Foto: sassuolocalcio.it

Dionisi prima di Sassuolo-Samp: “Vogliamo gioire insieme ai nostri tifosi”

Si torna in campo, il Sassuolo di mister Alessio Dionisi domani sarà impegnato nella prima sfida casalinga contro la Sampdoria. Statisticamente gli incontri tra queste due squadre sono spesso stati entusiasmanti e ricchi di gol. Ecco le parole dell’allenatore neroverde che ha presentato l’incontro nella consueta intervista pre-partita: “Siamo partiti con il piede giusto, ma siamo consapevoli che le difficoltà ci sono ed arriveranno, probabilmente già dalla prossima partita. Ogni partita nasconde delle insidie. Noi ci siamo un po’ complicati la vita contro il Verona, ma i ragazzi sono stati bravi a non aver mollato mai. Sugli episodi non siamo stati fortunati. Sono contento dell’atteggiamento della squadra e del risultato, fermo restando che è stata solo la prima giornata di campionato. Ci sono ancora 37 giornate, ma a noi adesso interessa giocare la seconda, poi, partire con il piede giusto fa sempre piacere.

Ti sono affidati ragazzi di alte qualità, è difficile disegnare l’undici ideale: “Il Sassuolo ha qualità da anni. La abbiamo in tutti i reparti, in quello offensivo la qualità è spiccata, ma per creare un occasione da gol non bastano gli attaccanti, tutta la squadra la costruisce, a partire da Consigli. Io ho la fortuna di avere tanti giocatori bravi, vorrei farli giocare tutti, ma non si può. Sono obbligato a dover fare delle scelte alla ricerca di un equilibrio. Giochiamo in un modo spregiudicato tenendo in conto di poter rischiare qualcosa, ma di poter costruire qualcosa di importante. Siamo sulla buona strada per trovare l’equilibrio migliore, ci saranno difficoltà perchè tutte le squadre sono forti”.

Il ritorno al Mapei per i tifosi neroverdi:Non è importante il numero delle persone, ma la qualità delle persone. Il nostro tifo per ovvie ragioni non può essere numeroso. Sassuolo è una cittadina, neanche capoluogo di provincia. Eravamo felicissimi di vederli al Bentegodi, saremo altrettanto felici di vederli nel nostro stadio. Speriamo di farli gioire e di gioire con loro”.

Domani vi aspetta la Sampdoria: “Loro sono una squadra forte con giocatori fisici e di qualità. Quagliarella è un giocatore straordinario. Credo il calciatore italiano in attività che ha fatto più gol in Serie A. Hanno tanta qualità in mezzo al campo ed in difesa. Non dobbiamo avere paura, ma dobbiamo rispettare la squadra ed i nostri avversari. La forza non la fa tanto l’allenatore, ma chi scende in campo. D’Aversa è sempre stato battagliero contro il Sassuolo, lo sarà anche domani. Domani dobbiamo mettere in difficoltà la Sampdoria perchè abbiamo le qualità per poterlo fare”. 

Capitolo assenze: “Domenico (Berardi) domani sarà assente, speriamo di poterlo recuperare dalla prossima. Matheus Henrique si è allenato, ma non con la squadra perchè non poteva. Da domani potrà allenarsi con la rosa e vediamo se verrà con noi, comunque è convocabile”. 

La nazionale maggiore si tinge di nuovo di neroverde: “Sono contento per loro. Per Scamacca è la prima convocazione. Sono felice per Berardi e Raspadori. Merito a loro ed alla squadra, confermarsi è sempre più difficile. Merito al Sassuolo che ha tre calciatori in Nazionale e complimenti a loro”. 

Una indicazione sull’undici iniziale: “Come formazione manca ancora la rifinitura, non ho ancora deciso. Ho ampia possibilità di poter decidere, mi prendo volentieri oggi e domani per poterlo fare”. 

Obbiettivi: “Crederci sempre e non mollare mai nel calcio è il mettere in pratica il motto -mai smettere di pedalare-. Contro il Verona non abbiamo sfruttato al massimo la superiorità numerica. Domani sarà una partita completamente diversa. La nostra bravura sarà nel superare e vincere le difficoltà”.

Un commento finale sul calciomercato:I giornalisti vorrebbero non finisse mai. Allenatori e dirigenti non vedono l’ora che finisca. Per me è sbagliato che il calciomercato finisca dopo l’inizio del campionato, ma purtoppo è così e va accettato. Finalmente sta per finire”. 

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Federico Anarratone

Chi in Liguria tifa Sassuolo? Forse solo lui! Fede è di Genova, folgorato dai colori neroverdi durante un Sampdoria-Sassuolo gara playoff del 2011/12, da quel momento per lui esiste solo la squadra di Piazza Risorgimento.

Potrebbe Interessarti

Sassuolo-Torino 0-1, Ferrari: “Siamo andati in difficoltà ma restiamo tranquilli, il campionato è lungo”

Gian Marco Ferrari ha parlato a margine di Sassuolo-Torino 0-1, ai microfoni di DAZN. Il …