sabato , 27 novembre 2021
Home / Campionato / Dionisi post Juventus-Sassuolo 1-2: “Vittoria frutto del nostro percorso”
ALESSIO DIONISI ALLENATORE SASSUOLO
foto: getty

Dionisi post Juventus-Sassuolo 1-2: “Vittoria frutto del nostro percorso”

Una serata speciale per Alessio Dionisi e il suo Sassuolo. Juventus-Sassuolo è terminata 1-2: non è impresa da poco battere i bianconeri nel loro stadio, quando poi questo avviene per la prima volta nella storia neroverde si va dritti verso l’epica. 

Ai microfoni di Dazn il tecnico ha commentato il trionfo dei suoi, menzionando innanzitutto Davide Frattesi:Con un centrocampo a tre ha più possibilità di inserirsi quando può e infatti ha già trovato due reti nelle ultime due gare.” Il mister procede poi esprimendo la sua soddisfazione per il risultato raggiunto: “Confermo la mia stima in Allegri come in molti altri allenatori, del resto noi non siamo i protagonisti ma lo sono i giocatori. Oggi abbiamo fatto un ottimo primo tempo, più sulla difensiva il secondo. Peccato aver preso gol su palla inattiva, ma del resto la forza della Juve è evidente e oggi si è vista. La vittoria di oggi è il giusto epilogo per altre gare nelle quali abbiamo raccolto poco sul piano del risultato, anche se è solo la decima di campionato e dobbiamo pensare alla prossima”.

Leggi anche > JUVENTUS-SASSUOLO 1-2: LE PAGELLE NEROVERDI

Dionisi procede poi la sua disamina tattica: “La scelta del centrocampo a tre arriva anche per sostenere gli esterni e farli trovare in una posizione idonea oltre che per l’equilibrio complessivo di squadra, lo avevamo fatto anche con l’Atalanta per cercare di coprire meglio il campo e dare altre soluzioni sulla trequarti. Sicuramente continueremo ad alternare i sistemi, abbiamo giocatori come Djuricic e Raspadori in grado di fare bene in entrambe le situazioni. Oggi la fase difensiva è stata determinante, una vittoria in questo stadio è inaspettata e i tifosi se la ricorderanno a lungo. Dobbiamo comunque metterci subito tutto alle spalle: oggi all’inizio abbiamo sofferto per la loro pressione elevata, pagando la fisicità avversaria. Poi abbiamo trovato coraggio e anche il gol: Defrel è stato bravissimo a servire Frattesi. Poi non abbiamo perso le distanze e siamo riusciti bene ad abbassarci di squadra. Con più giocatori dentro al campo abbiamo avuto la possibilità di ripartire in più modalità, in molti sono usciti bene dalle situazioni di pressione avversarie: bravi anche a quelli che sono entrati dalla panchina”.

La conclusione del tecnico neroverde si concentra su un altro gioiellino neroverde, Giacomo Raspadori: “Jack è un giocatore forte e i giocatori forti vanno fatti giocare, oltre che un ragazzo più maturo della sua età. Ha qualità tecniche e fisiche malgrado non sia strutturato, il farlo partire dall’esterno è stata una conseguenza della situazione iniziale, poi ho deciso di toglierlo per non portarlo a fare troppi ripiegamenti. Raspa è un importante per questa squadra e messo nelle condizioni di esprimersi, cosa che riesce a fare al meglio grazie alla sua grande intelligenza calcistica e alla sua abilità negli ultimi 20 metri”.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Massimiliano Todeschi

Giornalista fulminato sulla via di Sassuolo dopo decenni di indifferenza verso il calcio. Miracoli neroverdi.

Potrebbe Interessarti

milan sassuolo in tv

Milan-Sassuolo in tv: dove vederla, info streaming e telecronisti

La 14^ giornata di Serie A si è aperta ieri sera, venerdì 26 novembre con …