martedì , 29 Novembre 2022
Alessio Dionisi

Dionisi dopo Inter-Sassuolo 0-2: “Oggi abbiamo messo qualcosa in più, dobbiamo metterlo sempre”

Dopo la vittoria di San Siro contro l’Inter, il tecnico neroverde Alessio Dionisi ha parlato ai microfoni di DAZN, commentando la gara.

Tre punti a Torino e sei a San Siro: “Se me lo avessero detto non ci avrei creduto, ma lavoriamo per questo. Dobbiamo sfruttare le nostre capacità, volevamo giocarcela a viso aperto. Ce l’abbiamo fatta e ce la siam giocata. Abbiamo creato tanto, abbiamo concesso. Questo volevamo fare e questo ci ha premiato“.

I giocatori stanno dimostrando molto ma il mister non è soddisfatto del tutto: Ad oggi l’unico che abbia già dimostrato di essere un top player è Berardi. Gli altri sono all’inizio di un percorso. Hanno alti e bassi. Dobbiamo meritare tutti di poterci prendere questi palcoscenici. Abbiamo giovani con potenzialità e dobbiamo sfruttarli“.

Il gioco neroverde è chiaro: Le nostre caratteristiche, il nostro gioco, è quello su cui lavoriamo. Molti giocatori amano giocare sul corto. Ma abbiamo qualità in ripartenza, nel creare imprevedibilità all’avversario. In certe partite ci viene meglio, specie con le squadre che giocano. Quando dobbiamo difenderci un poco in più facciamo con fatica. Anche con la Fiorentina e comunque con le squadre più forti di noi vogliamo giocarcela alla pari. Oggi ad esempio abbiamo messo qualcosa in più, dobbiamo metterlo sempre. Vedremo alla fine se saremo stati bravi. Oggi dobbiamo essere soddisfatti di prestazioni, risultati e lavoro di un team, del lavoro dello staff. È una vittoria di tutti. Poi vedremo se a fine campionato saremo cresciuti rispetto all’inizio. Sono felice per la società e i ragazzi, ma dobbiamo andare oltre”.

Poi un commento su Traorè: “Io chiedevo di più a Traorè. Se lui riceve spalle alla porta non è determinante, deve smarcarsi più in anticipo. Quando è un po’ stanco spesso si ritrova in linea col terzino. Non lo deve fare, deve ritrovarsi nelle posizioni giuste. Deve fare sempre meglio e non accontentarsi. Ha potenziale enorme, espresso a metà. Cercheremo di fargli avere continuità“.

Poi un augurio per il futuro: “Non dobbiamo accontentarci, specie dopo le partite importanti. Abbiamo avuto trend negativi nelle prestazioni più che nelle sconfitte. Dobbiamo fare uno step in più, specie dopo quello che abbiamo fatto oggi. Dobbiamo dare continuità alle prestazioni. Poi i risultati verranno“.

Seguici anche su Instagram

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giornalista beneventano ma neroverde, mancino e grafomane. Sempre attento a tutto ciò che gli cambia attorno, ma con leggerezza. Prova a dare la sua visione sul mondo del Sassuolo

Potrebbe Interessarti

preparazione sassuolo

Sassuolo, al via la preparazione in vista della ripartenza del campionato

E’ cominciata ieri, con una seduta pomeridiana, la preparazione fisica del Sassuolo in vista della prima …