domenica , 5 dicembre 2021
Home / Interviste / Carnevali: “Berardi miglior giocatore italiano. Con la Juve abbiamo sfiorato la rottura…”
giovanni carnevali allenatore

Carnevali: “Berardi miglior giocatore italiano. Con la Juve abbiamo sfiorato la rottura…”

Giovanni Carnevali ha concesso una lunga intervista a Tuttosport prima di Juventus-Sassuolo.L’ad neroverde si è lasciato andare soprattutto dal punto di vista del mercato.

Gli incontri con la Juve, quest’estate, sono stati tanti: “Ho perso il conto degli incontri con Cherubini. Per fortuna stavolta è una partita, non una riunione di mercato. Mi fa piacere rivederlo. È un amico e un ottimo dirigente. Un mix dei suoi maestri Marotta e Paratici. La trattativa per Locatelli alla Juve è stata la più lunga, non la più difficile. Quella più complicata fu con Lotito per la cessione di Acerbi alla Lazio. Ma con la Juventus abbiamo sfiorato più volte la rottura. Poi per fortuna siamo riusciti a trovare un ottimo accordo per tutti. La Juve ha compiuto uno sforzo importante per venire incontro alle nostre richieste”.

Leggi anche > RISENTIMENTO MUSCOLARE PER FILIP DJURICIC: I TEMPI DI RECUPERO

Poi torna a parlare del ‘caso’ di Manuel: “Chi sostiente che Locatelli sia stato ‘regalato’ ai bianconeri probabilmente è poco competente di contratti. Noi incasseremo quanto volevamo. Siamo soddisfatti noi e lo sono la Juve e Locatelli, che ha sempre voluto solo i bianconeri. Ci sono dei bonus, per noi l’importante è che giochi tanto. Ma se segna non esulto. Io festeggio solo i gol del Sassuolo. Andiamo a Torino per giocarcela fino in fondo, com’è nello spirito del Sassuolo. Lo abbraccero quando ci incontreremo e gli ricorderò che mi deve ancora una cena”.

Poi un cenno all’allenatore: “Dionisi non è né un Di Francesco né un De Zerbi, però è molto bravo. Ha tutte le caratteristiche per diventare un allenatore importante. A partire dall’umiltà di volere imparare dai più esperti: non a caso mi chiede spesso di Sacchi e Allegri”.

E al mercato: “Quest’anno abbiamo ceduto giocatori importanti, è un anno di ripartenza. Siamo consapevoli delle difficoltà che ci aspettano ma anche della nostra forza. Abbiamo sempre Berardi, che è il miglior giocatore italiano. E poi c’è Raspadori che si sta confermando. Con Marotta ho parlato sia di Raspadori che di Scamacca, con Cherubini no, almeno per ora. Sicuramente a gennaio non si muovono. In estate vedremo. Il principio è lo stesso: noi siamo pronti a vendere i nostri gioielli alle big, ma soltanto se le offerte sono soddisfacenti. Esattamente come è successo per Locatelli”.

L’intervista completa è presente su Tuttosport nell’edizione del 26 ottobre 2021.

Carnevali mercato
MILAN, ITALY – JULY 26: Giovanni Carnevali of US Sassuolo Calcio attends the Serie A 2018/19 Fixture unveiling on July 26, 2018 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giornalista beneventano ma neroverde, mancino e grafomane. Sempre attento a tutto ciò che gli cambia attorno, ma con leggerezza. Prova a dare la sua visione sul mondo del Sassuolo

Potrebbe Interessarti

Luigi Di Biagio: “Scamacca è fortissimo, sembra il primo Ibrahimovic”

Luigi Di Biagio, ex calciatore di Inter e Roma ed ex tecnico della Nazionale Under-21, …