sabato , 25 Maggio 2024
carnevali serie b intervista
foto: sassuolocalcio.it

Carnevali alla Gazzetta: “Serie B? Non voglio pensarci. Riprenderei Frattesi, ci manca”

Giovanni Carnevali, ad del Sassuolo, è tornato a parlare a mezzo stampa a una settimana di distanza dal cocente pareggio in casa della Salernitana. Ecco le parole di Carnevali ai microfoni de La Gazzetta dello Sport:

Sulla situazione della squadra: “Abbiamo commesso tanti errori, io per primo ma fino ad ogni componente della società fino ai giocatori. Gli errori ci stanno, fanno parte del lavoro. La Serie A è un campionato difficile e una stagione complicata può capitare, vale pure per società più prestigiose della nostra. In tutti questi anni abbiamo costruito qualcosa di speciale. Le chance salvezza sono diminuite, ma ci sono ancora. Nonostante gli errori e i risultati negativi, c’è consapevolezza dei nostri mezzi. Crediamo nella salvezza nel modo più assoluto: vorrei giocare io per l’energia che ho. Ci servirebbe una vittoria importante per sbloccarci e toglierci qualche paura. L’ottimismo fa parte di me, non solo del mio ruolo, non è facciata: questa squadra può fare molto di più, ne sono convinto. Il pareggio con la Salernitana di sicuro è uno dei momenti in cui mi sono arrabbiato di più: per l’errore arbitrale decisivo, ma anche per la nostra gestione della gara che andava chiusa prima”.

Su Ballardini: “La testa dei giocatori è una componente importante, anche se non l’unica. Ecco perché un risultato positivo può cambiare tutto dando spinta, energia, fiducia. Ballardini sta incidendo, anche se i risultati non lo premiano. Ha capito in fretta cos’è il Sassuolo”.

ballardini carnevali
foto: sassuolocalcio.it

Sugli arbitri: “Non ci siamo mai lamentati perché non fa parte del nostro modo di essere. Siamo vicini al sistema arbitrale però a Salerno, e non solo, c’è stato un errore evidente. Agli arbitri chiedo attenzione massima, non solo nei confronti del Sassuolo: per tutti. Certi errori sono determinanti e possono costare caro”.

 

Sul Milan: “Siamo in un momento di difficoltà, a volte giocare contro queste squadre alleggerisce l’animo perché c’è poco da perdere. Non bisogna pensare troppo alla classifica, anche se è naturale”.

Sulla squadra: “Il Sassuolo è così debole? No, vale di più. E con Berardi la situazione sarebbe diversa: purtroppo in questa stagione Mimmo c’è stato molto poco. Però, se la classifica è questa, dobbiamo farci un esame di coscienza e dividerci le colpe. Dobbiamo salvarci con il nostro stile di gioco, ma anche con altre armi: grinta, carattere, sacrificio. Serie B? Non ci ho mai riflettuto. Siamo sempre stati abituati a programmare e per la prima volta non siamo in grado di farlo: questo mi dispiace. Ma alla B adesso non voglio proprio pensare Un giocatore che riprenderei? Frattesi. Lo adoro: ha uno spirito pazzesco, ci manca tantissimo, più di tutti sul campo e fuori”.

Segui CS anche su Threads!

Riguardo Gabriele Boscagli

Deluso dalle big fin dalla giovanissima età, si è affezionato al Sassuolo e non lo ha più lasciato. In redazione è il pilastro del settore giovanile.

Potrebbe Interessarti

giovanni rossi sassuolo

RILEGGI IL LIVE – Giovanni Rossi: “Retrocessi per una serie di episodi negativi”

Aria di rivoluzione in casa Sassuolo. La matematica retrocessione arrivata con una giornata d’anticipo ha …