domenica , 19 Maggio 2024
Giovanni Carnevali
foto: Sassuolo Calcio

Carnevali a Generazione S: “Progetto che guarda al futuro. Soddisfatti della stagione, Berardi è un top”

A margine dell’incontro “Un anno di Generazione S” è intervenuto il direttore generale del Sassuolo Calcio Giovanni Carnevali. Ecco le sue dichiarazioni, raccolte dal nostro Gabriele Boscagli presente all’evento.

Generazione S è un progetto importante e in evoluzione, popolato da tante idee e voglia di collaborare con le società dilettantistiche e con le scuole. Abbiamo già ottenuto grandi risultati, non solo in Italia, e abbiamo molte richieste. C’è passaparola tra le società e questo ci può essere d’aiuto: si tratta di un progetto etico e sociale, che va al di là della mera affiliazione aperto a tutti. Speriamo di poter dare un contributo alla causa grazie a questo grande gruppo di lavoro, che comprende sia la prima squadra sia il settore giovanile”.

Siamo ormai alla vigilia della fine del campionato di Serie A, che si deciderà proprio domenica al Mapei Stadium: “Dopo la partita di domenica si svolgeranno le finali del campionato Primavera e siamo occupati quindi anche in altri grandi eventi. Abbiamo avuto una grandissima richiesta di biglietti e non possiamo esaurire tutti i desideri dei tifosi. Il Milan domenica gioca per un grande obiettivo, noi per un altro obiettivo ma Sassuolo-Milan sarà giocata come sempre con la massima professionalità”.

Un cenno alla stagione in via di conclusione: “Quest’anno ci siamo tolti grandi soddisfazioni vincendo in casa delle big: sappiamo che in questa stagione, avendo cambiato allenatore, poteva non essere facile ma siamo molto soddisfatti del lavoro di Dionisi, al primo anno di Serie A. Questo ci fa ben sperare: puntiamo sempre sui giovani anche con i mister. Abbiamo ceduto Locatelli, Marlon e Boga ma i nuovi innesti hanno portato la squadra a fare bene e ripeto: c’è soddisfazione. Dobbiamo dare a nuovi giocatori il tempo per crescere, è necessario attendere i giovani: d’altro canto con il nostro scouting portiamo avanti la nostra filosofia che punta a mettere d’accordo risultati e bilancio, cosa non facile ma che siamo riusciti a fare ultimamente”.

Impazza anche il calciomercato, con molti gioielli neroverdi nelle mire delle grandi squadre: “La situazione di quest’anno è complicata sul versante delle richieste: su 11 titolari abbiamo di fatto richiesta per 6 giocatori che ovviamente non possono essere ceduti tutti. Ci teniamo a migliorare e costruire qualcosa di sempre più importante, siamo ambiziosi e dobbiamo cercare di trovare le nostre possibilità di equilibrio. Ancora è presto per dire come si evolveranno le cose. Berardi ha richieste e grande visibilità: lo ritengo il nostro campione. Se fossi in un grande club è il primo giocatore che chiederei al Sassuolo. Ci sono situazioni di organizzazione di squadra di cui dobbiamo tenere conto perché altri giocatori possano fare bene”.

 

Riguardo Massimiliano Todeschi

Giornalista fulminato sulla via di Sassuolo dopo decenni di indifferenza verso il calcio. Miracoli neroverdi.

Potrebbe Interessarti

dieci anni canale sassuolo

Canale Sassuolo compie dieci anni di vita!

Canale Sassuolo compie dieci anni. Era infatti il 19 maggio 2014, pochi giorni dopo quel …