martedì , 16 Aprile 2024
dionisi dopo empoli sassuolo
foto: sassuolocalcio.it

Alessio Dionisi: “Me ne frego del momento difficile, dobbiamo rinnovare ambizione e stimoli”

Alessio Dionisi è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport, in cui ha parlato del mercato e della stagione della Serie A che sta per cominciare.

Si parte proprio dal calciomercato ancora non chiusa: “Sarebbe meglio che il mercato chiudesse prima dell’inizio del campionato, ma noi allenatori dobbiamo prendere i pro e i contro di questo lavoro. In fondo ai tempi del Covid non sapevi la mattina chi avrebbe giocato la sera. Tutto è superabile, la cosa più importante è non creare alibi all’interno del gruppo“.

Poi si parla della prossima stagione: “Dobbiamo rinnovare ambizione e stimoli. Non partiamo dai 50 punti dello scorso anno, dai 64 gol fatti e dai 66 subiti. Partiamo dalla sconfitta con il Modena in Coppa Italia. Non bisogna fare confronti con il Sassuolo precedente, ma con le potenzialità di questo. Io vorrei ripetere almeno lo stesso cammino, ma, per esempio, so che vincere di nuovo in casa di Milan, Inter e Juve sarà impossibile. Almeno così dice la storia. E allora quei punti dobbiamo trovarli da un’altra parte. Con lo spirito giusto e il lavoro quotidiano possiamo toglierci altre soddisfazioni“.

Si torna poi sull’eliminazione dalla Coppa Italia: “Non mi è piaciuto l’atteggiamento: approccio svagato prima, nervosismo eccessivo poi. In allenamento non avevo colto alcun segnale negativo, ma a volte certe cose succedono. È stato un insegnamento prezioso“.

Si riparte da una squadra in parte rinnovata: “In difesa è andato via Chiriches, che era importante nello spogliatoio, ed è arrivato Erlic che ha grandi motivazioni e sarà importante perché conosce il nostro campionato ed è cresciuto. A centrocampo abbiamo preso Thorstvedt che non è pronto come Erlic, ma è un soldatino e aggiunge fisicità al nostro reparto. In attacco senza Scamacca si perde tecnica e presenza atletica. Alvarez è più giovane, arriva dal Sudamerica e ha bisogno di tempo. Comunque è ambizioso e disponibile. Pinamonti sarebbe il sostituto ideale di Scamacca: anche lui è giovane e avrà voglia di dimostrare il suo valore. È una prima punta completa che riempie l’area e sa giocare con i compagni. Berardi ogni anno è più forte di quello precedente. Mi sorprende giorno dopo giorno, lo trovo sempre più maturo“.

E sulla Juve: “Me ne frego del momento difficile, noi abbiamo le qualità per mettere in difficoltà qualsiasi squadra“.

Segui CS anche su Instagram!

Alessio Dionisi
foto: sassuolocalcio.it

Riguardo Giuseppe Guarino

Giornalista beneventano ma neroverde, mancino e grafomane. Sempre attento a tutto ciò che gli cambia attorno, ma con leggerezza. Prova a dare la sua visione sul mondo del Sassuolo

Potrebbe Interessarti

mattia giani

Tragedia nel calcio: morto Mattia Giani. Era stato allenato da Bigica

Una tragedia ha scosso il mondo del calcio: ci ha lasciati Mattia Giani, calciatore del …