mercoledì , 24 ottobre 2018
Home / Campionato / Verso Sassuolo-Roma, Iachini: “Ottimo rapporto con il gruppo, più di così non si poteva fare”

Verso Sassuolo-Roma, Iachini: “Ottimo rapporto con il gruppo, più di così non si poteva fare”

Ultima giornata del campionato in arrivo: domani sera la Serie A chiuderà i battenti per la stagione 2017/18 con il Sassuolo impegnato in casa contro la Roma del grande ex Di Francesco. Entrambe le compagini hanno raggiunto i rispettivi obiettivi: giallorossi certi della qualificazione in Champions e neroverdi salvi con discreto anticipo. Sassuolo che, però, ha dimostrato di non essere per nulla sazio come testimonia la vittoria sull’Inter a Milano.

Nella conferenza stampa odierna, in vista della sfida di domani, mister Iachini ha affermato come Sassuolo-Roma sarà una partita vera, tra due squadre che giocheranno per vincere. Come riportato da SassuoloChannel, infatti, l’allenatore neroverde ha dichiarato: Affrontiamo una squadra importante, che ha fatto bene in questa stagione, qualificandosi in Champions, dove ha raggiunto le semifinali quest’anno. Noi cercheremo di chiudere la stagione nel modo migliore.”

Generalmente, in assenza di obiettivi, l’ultima di campionato diventa un’ottima occasione per chi ha giocato meno: “Domani vedremo chi partirà dall’inizio, in queste partite mi piacerebbe dare spazio a tutti, perché tutto il gruppo mi ha dato tanto e si è creato un bel rapporto e se potessi domani farei giocare tutti e 27 i ragazzi.”

Il campionato è in vista del traguardo finale ed è quindi anche tempo di bilanci, con Iachini che sottolinea quanto di buono sia stato fatto dopo il suo arrivo: “Quando sono arrivato la situazione era difficile, la squadra ha lavorato anche per superare le difficoltà psicologiche. Per 12 partite abbiamo usato il 4-3-3, poi abbiamo perso punti, anche a causa di episodi, allora per le caratteristiche della difesa ho cambiato modulo. Ho inserito Rogerio e Adjapong, abbiamo recuperato Dell’Orco dopo un lungo infortunio e inserito Lemos, usando la linea difensiva più giovane della Serie A. Ho fatto il massimo per ottenere l’obiettivo e dal mio arrivo abbiamo una media punti di 1.4 a partita, quasi da zona Europa. Più dell’undicesimo posto era oggettivamente impossibile fare.”

Nel finale di campionato si è assisto al rilancio di Berardi e soprattutto di Politano, autore di gol decisivi: “Ho deciso di puntare su due attaccanti di velocità e profondità, per non dare punti di riferimento e loro sono stati determinanti nel finale. Ovviamente mi è dispiaciuto per Babacar e Matri che hanno avuto meno spazio, ma ho guardato al bene della squadra. Berardi e Politano si sono rivelati giocatori completi, che possono giocare non solo nel 4-3-3 e sono contento di averli aiutati a crescere.”

In chiusura una battuta sul collega Di Francesco, ex amatissimo a Sassuolo: “La Roma ha fatto molto bene e Di Francesco si è dimostrato un ottimo allenatore, cambiando modulo con grande duttilità. Domani sia noi, sia loro andremo in campo per vincere.”

 

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Gandolfi

Gabriele Gandolfi
Studente di Giurisprudenza, vive a Sassuolo e tifa Sassuolo, al Mapei è una presenza fissa. Scrive di calcio per passione e lo fa solo sulle nostre pagine.

Potrebbe Interessarti

I numeri di Sampdoria-Sassuolo, parola d’ordine: “equilibrio”

Il Sassuolo non è certo abituato ai pareggi a reti bianche, l’ultimo 0-0 risale infatti …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi