sabato , 22 luglio 2017
Home / Campionato / Verso Sassuolo-Fiorentina: la viola rallenta…e si può fermare

Verso Sassuolo-Fiorentina: la viola rallenta…e si può fermare

La Fiorentina quest’anno è una signora squadra. Non lo dice solo la classifica, che vede i toscani al secondo posto a pari merito con il Napoli, ma anche una serie di ottime prestazioni e di gioco di grande qualità. Paulo Sousa, accolto tiepidamente dal pubblico viola, sta dimostrando un notevole acume tattico.

La squadra guidata dal tecnico portoghese ha però perso la testa della graduatoria, che divideva con l’Inter, a causa del mezzo passo falso del derby con l’Empoli. I viola, dopo essere andati sotto per 0-2 al cospetto degli uomini di Giampaolo, hanno raddrizzato la partita giungendo al pareggio grazie all’ingresso dell’Under-21 Federico Bernardeschi e ad una doppietta del solito Kalinic, vera sorpresa del campionato. Così come il nuovo tecnico, che doveva far dimenticare Montella, il centravanti croato è stato chiamato a rimpiazzare il deludente Mario Gomez, e per ora non ha certo deluso le attese, pur essendo a sua volta arrivato quasi in sordina, quasi fosse un acquisto di secondo piano.

fonte: repubblica.it
fonte: repubblica.it

La partita di lunedì sera sarà quindi tutt’altro che facile. Il Sassuolo deve rialzarsi dopo la sconfitta di Marassi, mentre i viola vorranno continuare la loro corsa alle primissime posizioni. C’è però un elemento di difficoltà ulteriore, o meglio di potenziale affaticamento, per Pasqual e compagni: l’Europa League. Infatti la Fiorentina, impegnata domani sera a Basilea in una sorta di “derby del cuore” per Sousa, sarà probabilmente costretta schierare la formazione titolare, dopo il fallimento del turnover di domenica scorsa. E i viola potrebbero essere costretti, nella trasferta di Reggio Emilia, a ritentare l’esperimento che ha rischiato di farli uscire sconfitti dal Franchi al cospetto dell’Empoli.

Sono solo ipotesi, naturalmente, e anche numerose “seconde linee” a disposizione di Sousa sono di buonissimo livello. Certo è che se il pareggio di domenica dovesse essere il segno di un cedimento, fisico oppure mentale, da parte della Fiorentina, lunedì il Sassuolo avrà la possibilità di fare risultato, anche sfruttando il fattore campo. Finché si è imbattuti in casa e sempre in casa si è stati capaci di mettere sotto Napoli, Lazio e Juventus, tutto o quasi potrà essere possibile.

di Massimiliano Todeschi

GUARDA ANCHE: .

Riguardo Massimiliano Todeschi

Massimiliano Todeschi
Giornalista fulminato sulla via di Sassuolo dopo decenni di indifferenza verso il calcio. Miracoli neroverdi.

Potrebbe Interessarti

Davide Frattesi e Riccardo Marchizza

Marchizza e Frattesi in coro: “Sassuolo piazza ottima per i giovani”

Il Sassuolo prosegue la sua preparazione in vista della prossima stagione a Vipiteno e, in …

CHIUDI
CLOSE

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi