giovedì , 14 dicembre 2017
Home / Campionato / Tre indizi sono una prova: un Sassuolo formato Europa

Tre indizi sono una prova: un Sassuolo formato Europa

La terza vittoria consecutiva e il quinto risultato utile di fila significano che il Sassuolo c’è. Su questo avevamo pochi dubbi anche nella fase di “stanca della squadra di Di Francesco, ma dopo Sassuolo-Milan non è più possibile nascondersi: il sesto posto, che può significare preliminari di Europa League, è alla portata dei neroverdi.

La sfida contro i rossoneri, a loro volta in un buon momento di forma, era tutt’altro che facile: l’inizio arrembante della squadra di Mihajlovic ha fatto pensare da subito che la pratica Milan sarebbe stata spinosa. Ebbene, dopo qualche sbandamento iniziale, anche dovuto al buon ritmo imposto da De Sciglio e compagni, il Sassuolo è salito in cattedra prendendo saldamente in mano l’iniziativa. Lo straordinario gol di Duncan, ancora una volta frutto di uno schema provato in allenamento, ha coronato gli sforzi profusi dai ragazzi di Di Francesco fin dalle prime battute del match.

foto: repubblica.it
fonte: repubblica.it

Nella ripresa, all’improvviso, la malasorte: Cannavaro, che già stava stringendo i denti a seguito di un colpo subìto nel primo tempo, è costretto ad uscire per lasciare il posto a Luca Antei. Pochi minuti dopo Missiroli, peraltro rientrante dopo la squalifica, arrivava al tiro in area di rigore e in fase di caduta si tocca la coscia destra: secondo cambio obbligato per i neroverdi, dentro Biondini. Malgrado queste due mazzate non da poco, i subentranti si dimostrano all’altezza dei titolari e il Sassuolo trova il gol del raddoppio con Sansone, magistralmente servito da Vrsaljko. Vibranti le proteste milaniste per un contatto tra Biondini e Bertolacci di poco precedente alla marcatura neroverde: il numero 8 del Sassuolo effettivamente colpisce con i tacchetti il centrocampista rossonero, ma non pare esserci volontarietà e Giacomelli lascia correre.

Nei minuti finali la citata malasorte si tinge anche d’ingenuità: l’insospettabile Defrel commette un inutile fallo a centrocampo su Kucka e rimedia il secondo cartellino giallo dell’incontro. Un’altra ombra su un incontro per certi versi epico, sulla quale ci sarà tempo per soffermarsi. Ad ogni modo la soddisfazione per i 200 minuti di imbattibilità di Consigli e per le numerose vittorie sulle “grandi” lasceranno un segno indelebile nella memoria dei tifosi neroverdi. Per ora godiamoci questo momento, consci che ancora molto rimane da fare se si vuole puntare ancora più alto.

di Massimiliano Todeschi

Ascolta le dichiarazioni del Mister al termine dalla gara:

GUARDA ANCHE: .

Riguardo Massimiliano Todeschi

Massimiliano Todeschi
Giornalista fulminato sulla via di Sassuolo dopo decenni di indifferenza verso il calcio. Miracoli neroverdi.

Potrebbe Interessarti

goldaniga esultanza sassuolo-crotone commento

Verso Sampdoria-Sassuolo, Goldaniga: “Andiamo a Genova in cerca di punti”

Prima di Sampdoria-Sassuolo, Edoardo Goldaniga ha parlato della condizione della formazione neroverde e di come affrontare la gara di Genova.

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi