mercoledì , 13 dicembre 2017
Home / Notizie Neroverdi / Squnzi: “L’errore più grande? Mandare via Di Francesco”

Squnzi: “L’errore più grande? Mandare via Di Francesco”

Nell’ intervista rilasciata da Giorgio Squinzi sulle pagine della Gazzetta dello Sport, il patron parla del suo Sassuolo, delle ambizioni della società e delle vicende di mercato che coinvolgono Berardi e la Juventus.

Squinzi dichiara di dedicare il 60% del suo tempo a Confindustria, il 35% alla Mapei e il restante al Sassuolo; a maggio finirà il suo mandato da Presidente di Confindustria (designato nel 2012), il patron avrà così più tempo da dedicare al Sassuolo Calcio e avverte Di Francesco: “Il mister stia tranquillo, non sono abituato a interferire, a dare la formazione all’allenatore“.

Il Presidente fa un bilancio di questi tre anni in Serie A: “L’errore più grave che ho fatto? Mandare via Eusebio Di Francesco e prendere Alberto Malesani, ma ci siamo corretti in tempo e il cambio è servito per dare uno scossone alla squadra che stava pagando l’impatto con il campionato di massima serie. Adesso siamo maturati e sono convinto che potremmo restarci a lungo“.

squinzi-di-francesco

GUARDA ANCHE: .

Riguardo Redazione

La redazione di Canale Sassuolo è costantemente al lavoro per fornirvi informazioni in tempo reale riguardo al Sassuolo Calcio.

Potrebbe Interessarti

Il Sassuolo sbaglia i rigori… ma poi vince: lo strano caso dei neroverdi

Il Sassuolo sbaglia i rigori. Ormai è un assioma. Un dato quasi certo. Quello che fa tremare ogni tifoso quando vede l'arbitro indicare il dischetto. Ma il caso vuole che, ogni volta che la squadra neroverde sbaglia un penalty, poi vince la partita...

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi