martedì , 25 settembre 2018
Home / Campionato / Squadra che vince…sembra una “grande”

Squadra che vince…sembra una “grande”

L’importante sarà pure partecipare, ma anche vincere non è male. Il derby della provincia modenese tra Sassuolo e Carpi non è stata di certo una gran partita: per lunghi tratti l’incontro è infatti stato caratterizzato da un ritmo decisamente basso. Basti pensare che il gol vittoria, ancora una volta di Sansone, ha rotto un periodo di noia della durata di quasi mezz’ora.

Tuttavia, come accennavamo, il Sassuolo ha vinto, raccogliendo il terzo risultato utile consecutivo e tornando al gol su azione che reclamavamo la scorsa settimana. I tifosi più esigenti, che reclamano il bel gioco a tutti i costi, forse storceranno il naso ma è bene dirlo chiaramente: se una squadra riesce a vincere o almeno a non perdere pur mettendo in campo una prestazione in chiaroscuro ciò non può che essere un buon segnale, da “grande” squadra.

Manca comunque ancora qualcosa perché gli ingranaggi neroverdi possano considerarsi perfettamente oliati, ma è allo stesso tempo da riconoscere il coraggio di mister Di Francesco, che cerca di sperimentare, rischiando ma non troppo, in modo da tenere la sua rosa sulla corda e premettere a tutti i giocatori di dare il loro contributo quando chiamati in causa.

fonte: repubblica.it
fonte: repubblica.it

Tra infortuni e scelte tecniche, il derby con i biancorossi di Castori, autori peraltro di una prestazione convincente e che hanno venduto cara la pelle, ha visto una figura “nuova” per ogni reparto. Ariaudo, Falcinelli e l’esordiente Pellegrini sono sempre stati classificati nelle seconde linee, ma il mister ha fatto ancora una volta capire che davvero il concetto di “titolare” appartiene ad altre realtà, non certo a quella sassolese.

La difesa continua a tenere, non subendo gol dalla partita contro la Lazio dello scorso 18 ottobre, e pur variando gli interpreti si dimostra una solida base sulla quale devono però scattare alcuni automatismi per fare sì che davvero questo Sassuolo possa dare grandi soddisfazioni. Per ora 22 punti in classifica sono un bottino di assoluto rispetto. Non dimentichiamo che se davvero l’obiettivo sono i famosissimi 40 punti, oggi come oggi i neroverdi hanno già superato la metà della loro opera, che deve culminare con la terza salvezza consecutiva. Anche se lassù non si sta certo male…ma questa è un’altra storia.

di Massimiliano Todeschi

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Massimiliano Todeschi

Massimiliano Todeschi
Giornalista fulminato sulla via di Sassuolo dopo decenni di indifferenza verso il calcio. Miracoli neroverdi.

Potrebbe Interessarti

Sassuolo-Empoli: Zajc multato dal giudice sportivo

Dopo Sassuolo-Empoli continuano i problemi per Miha Zajc. Il giocatore azzurro, espulso venerdì scorso per …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi