martedì , 20 novembre 2018
Home / Campionato / “Scansuolo” a chi? Le statistiche dicono ben altro

“Scansuolo” a chi? Le statistiche dicono ben altro

Mister De Zerbi, nella conferenza stampa pre-partita, ha risposto alla domanda che citava coloro che usano l’attributo “Scansuolo” verso i neroverdi al cospetto della Juventus: “Questo mi infastidisce, che ci mettano la faccia al bar, sui social è troppo facile parlare”. Parole che confermano il pensiero dell’ad Carnevali, che si diceva profondamente contrariato da queste superficiali definizioni.

Che questa attribuzione lasci il tempo che trova è alquanto palese, basta spulciare tra i numeri e le statistiche degli incontri tra Sassuolo e i 7 volte campioni d’Italia per prenderne atto. Veniamo ai numeri. I precedenti tra i neroverdi e la Juventus in Serie A sono in totale 11, il Sassuolo ha ottenuto: 1 vittoria (in casa), 1 pareggio (in casa) e 9 sconfitte (6 in trasferta e 3 in casa) segnando in totale 6 reti e incassandone 27; Sassuolo che ha raccolto quindi un totale di 4 punti con i bianconeri.

Leggi anche > JUVE-SASSUOLO 2-1: MA COME VIENE IN MENTE AI NEROVERDI DI PERDERE A TORINO?

Numeri non certo a favore dei neroverdi, la Juve è una delle nostre bestie nere, ma se li confrontiamo con i 10 precedenti contro la Roma salta all’occhio qualcosa di interessante: i neroverdi non hanno mai ottenuto i 3 punti contro i giallorossi, hanno pareggiato 4 volte all’Olimpico, questo si, ma nulla di più, tutto il resto è rappresentato da sconfitte (6 totali). I punti ottenuti dal Sassuolo contro la Roma in Serie A sono 4, gli stessi ottenuti contro la Juve, senza però mai vincere. Anche il bilancio dei gol tra neroverdi e giallorossi è fortemente in passivo: 8 reti messe a segno contro le 20 subite.

Juventus-Sassuolo
foto: sassuolocalcio.it

 

Ma quella dei precedenti non è l’unica tesi che smonta certe dicerie, come quella che il Sassuolo è la “succursale” della Juventus… Se si analizzano le operazioni di mercato tra Juventus e Sassuolo salta all’occhio un buon numero di scambi. Da quando il Sassuolo è in Serie A i principali movimenti di mercato che hanno coinvolto neroverdi e bianconeri sono i seguenti: Ziegler, Marrone, Zaza, Peluso, Rogério, Lirola, Cassata, Tripaldelli, Magnani ed eventuali compartecipazioni o sinergie per alcuni giovani. Anche in questa sede è però opportuno effettuare un confronto tra Juventus e Roma, dato che i neroverdi, anche con i giallorossi, hanno concluso un numero considerevole di operazioni in entrata e in uscita. I principali movimenti di mercato che il Sassuolo ha concordato con i giallorossi da quando è in Serie A hanno visto coinvolti i seguenti calciatori: Antei, Sanabria, Pellegrini, Politano, Marchizza, Frattesi, Ricci, Mazzitelli, senza contare le sinergie per vari giovani talenti.

Se queste teorie complottistiche sono nate in seguito al 7-0 subito lo scorso anno all’Allianz Stadium, va ricordato che il Sassuolo non è la prima volta che incassa queste imbarcate. E’ già successo per due anni consecutivi contro l’Inter, prima nella stagione 2013-14 al Mapei Stadium, poi nel 2014-15 a S. Siro, ma allora nessuno disse niente, ed evidentemente chi sostiene certe tesi ricorda soltanto ciò che vuole ricordare.

Leggi anche > LOCATELLI: “CE LA SIAMO GIOCATA A VISO APERTO”

Analizzando la partita di ieri, sempre per smontare queste attribuzioni, salta all’occhio un dato particolarmente sorprendente: quello relativo al possesso palla. Il Sassuolo ha superato i padroni di casa con il 52% del tempo con il pallone tra i piedi (464 passaggi riusciti contro i 338 della Juventus), forse il dato più positivo tra tutti i precedenti contro la Juve. Ma spulciando tra le statistiche sorprende anche il numero delle parate effettuate da Szczęsny (ben 4 tra cui 2 decisive) contro quelle effettuate da Consigli (2 di cui una decisiva, tra l’altro su Lirola). Squadre che si sono equivalse nel numero di tiri nello specchio della porta (6 a testa). Questi numeri sottolineano l’atteggiamento con cui ieri sono scesi in campo i neroverdi, di certo non tipico di una squadra con le intenzioni di “Scansarsi”.

Traguardo importante per Andrea Consigli che ha raggiunto le 150 presenze in Serie A con la maglia del Sassuolo (tutte da titolare). Servono invece altre 100 partite a Pol Lirola per raggiungere questo obiettivo, ieri ha infatti raggiunto le 50 presenze in campionato con la maglia a strisce neroverdi.

Andrea Consigli Juventus
foto: sassuolocalcio.it
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Andrea Manderioli

Andrea Manderioli
La favola del Sassuolo lo ha fatto appassionare al calcio. Possiede un archivio personale di dati statistici da lui raccolti e organizzati sul Sassuolo dell'era Mapei. Blogger e collaboratore presso un giornale locale con la passione di raccontare il mondo neroverde anche attraverso i numeri.

Potrebbe Interessarti

parma-sassuolo stadio tardini

Parma-Sassuolo: il derby emiliano è il lunch match del 13° turno

La tredicesima giornata del campionato di Serie A 2018-2019 si aprirà sabato 24 novembre con …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi