giovedì , 14 dicembre 2017
Home / Campionato / Applausi per il Sassuolo: salvo e convincente

Applausi per il Sassuolo: salvo e convincente

Diciamo la verità: già da qualche settimana sapevamo che il Sassuolo era già salvo. Ma come più volte sottolineato da Di Francesco, dai giocatori e dalla scaramanzia, era opportuno attendere il raggiungimento dei 40 punti. Ora siamo a 41 e mancano ancora 11 partite al termine della stagione. Peraltro la Lazio è stata sconfitta in entrambi gli scontri della stagione, e questo non può che portare alla mente che secondo un dirigente biancoceleste i neroverdi manco meritavano di stare in massima serie…

Sognare non è proibito, ma fermiamoci all’analisi della partita dell’Olimpico. La palude in cui sembrava di essere costretti a giocare ha partorito un brutto primo tempo, con le squadre bloccate e in palese difficoltà nel proporre manovre significative. Il rigore procurato da Defrel e trasformato da Berardi ha rappresentato una boccata d’ossigeno e ha fatto svoltare la partita dei neroverdi, rientrati dall’intervallo motivati a chiudere l’incontro. Sui piedi di Berardi e di Duncan sono arrivati i palloni del possibile raddoppio poi firmato da Grégoire Defrel, abile a proteggere la sfera e ad esplodere un gran sinistro. Il francese è alla quarta realizzazione in altrettante partite e pare aver finalmente trovato la sua dimensione anche al centro del reparto offensivo.

fonte: repubblica.it
fonte: repubblica.it

Ma non mancava Missiroli? Sì, in effetti senza il numero 7 raramente il Sassuolo ha giocato in modo convincente quest’anno: ebbene, una solidità difensiva davvero di alto livello (Acerbi e Cannavaro precisi e pressoché insuperabili) e una notevole vivacità offensiva hanno fatto “pesare” meno l’assenza del Missile e, con l’aiuto degli altri reparti, il centrocampo è riuscito a tenere anche perché al cospetto, ammettiamolo, di una Lazio non certo in una delle sue serate migliori.

Berardi e Defrel viaggiano di pari passo, a quota 6, nella classifica dei cannonieri neroverdi di questa stagione. Ci auguriamo che entrambi possano arrivare alla doppia cifra e che il divertimento, per i tifosi del Sassuolo, sia solo all’inizio. Le critiche, per alcuni versi ingenerose, di qualche settimana fa sembrano un lontano ricordo: qualche prestazione opaca non ha scalfito quello che è e sarà un ottimo campionato. Ora aspettiamo la partita contro il Milan, che non è mai riuscito a sbancare il Mapei Stadium. Non si vive di soli precedenti, ma pure quelli aiutano. Nel frattempo, complimentiamoci con i nostri ragazzi e con un mister che speriamo lasci Sassuolo il più tardi possibile.

di Massimiliano Todeschi

GUARDA ANCHE: .

Riguardo Massimiliano Todeschi

Massimiliano Todeschi
Giornalista fulminato sulla via di Sassuolo dopo decenni di indifferenza verso il calcio. Miracoli neroverdi.

Potrebbe Interessarti

goldaniga esultanza sassuolo-crotone commento

Verso Sampdoria-Sassuolo, Goldaniga: “Andiamo a Genova in cerca di punti”

Prima di Sampdoria-Sassuolo, Edoardo Goldaniga ha parlato della condizione della formazione neroverde e di come affrontare la gara di Genova.

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi