mercoledì , 12 dicembre 2018
Home / Campionato / Sassuolo-Udinese 0-0: non si scende, ma si evita il salto di qualità

Sassuolo-Udinese 0-0: non si scende, ma si evita il salto di qualità

Sassuolo-Udinese 0-0, dopo la sconfitta bruciante di Parma della scorsa settimana, sarebbe potuta essere la gara della rinascita. E invece no. Al massimo è stata la dimostrazione che un certo limite esiste ancora: quello di far gol.

Lo credevamo superato con lo spumeggiante avvio di stagione, quando per qualche giornata il Sassuolo è stato il miglior attacco della serie A. Poi, però, il calo fisico di Boateng ha coinciso con la crisi realizzativa globale. Tanto è vero che alla fine di ogni partita sembra di sentire l’eco della scorsa stagione, con Bucchi prima e Iachini poi lamentarsi di aver mancato quell’ultimo passaggio.

Leggi anche > DUNCAN: “CI È MANCATO L’ULTIMO PASSAGGIO”

sassuolo-udinese 0-0
foto: sassuolocalcio.it

Sassuolo-Udinese 0-0: il possesso non basta

C’è un distinguo importante da fare, però. Il Sassuolo di quest’anno gioca bene, sta bene in campo, fa possesso, spesso domina le partite. Ma non basta. Per la prova, chiedere a Napoli…

Leggi anche > LE PAGELLE DI SASSUOLO-UDINESE

E contro l’Udinese sono mancati anche i soliti errori difensivi. Non si sa se per demerito degli avversari più che per meriti propri. Ma tant’è: i tifosi non hanno dovuto tremare ogni volta che gli avversari arrivavano palla al piede all’altezza della tre quarti neroverde.

Sassuolo-Udinese 0-0: menzione speciale per Matri

Menzione speciale merita invece Matri. Ogni volta che entra in campo riesce a creare occasioni, a costruire, a concludere in porta, rivelando di essere in una condizione migliore di Babacar (che pure aveva avuto un ottimo avvio di stagione, ma ora è calato bruscamente). Forse è davvero lui l’uomo su cui puntare in attesa del ritorno del Boa, anche perché sembra che Berardi abbia addosso una maledizione che gli impedisce di trovare il cinquantesimo gol in serie A.

Tra l’altro si è rivisto anche il desaparecido Marcello Trotta, dato per partente sicuro a gennaio, e che quest’anno è stato ai margini della squadra per lungo tempo.

Leggi anche > DE ZERBI: “NO AL PESSIMISMO, SIAMO SETTIMI”

Per ora, però, il punto conquistato sta lì, insieme al settimo posto (risultato di Atalanta-Napoli permettendo). Non si scende, ma si evita il salto di qualità. Una cosa di cui avremo bisogno dopo il Catania e la Coppa Italia, quando andremo ad affrontare una Fiorentina ferita nell’orgoglio.

Leggi anche > LIROLA: “INCAPACI DI CONCRETIZZARE, MA LA STAGIONE È LUNGA”

matri sassuolo-udinese 0-0
foto: foxsports.it
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Da Benevento si è innamorato dei colori del Sassuolo. Giornalista pubblicista e laureato in Relazioni Internazionali, scrive con passione del mondo neroverde.

Potrebbe Interessarti

Natale neroverde per i tifosi del Sassuolo

La Serie A scenderà in campo anche il giorno festivo di Santo Stefano. Per il …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi