martedì , 25 luglio 2017
Home / TIM Cup / E. League / Sassuolo-Rapid: un pareggio ingiusto che punisce nel finale

Sassuolo-Rapid: un pareggio ingiusto che punisce nel finale

Un pareggio ingiusto, quello di ieri sera al Mapei Stadium. Dopo aver dominato una partita, il Sassuolo ricava solo un punto dalla sfida contro gli austriaci e ora deve sperare di far risultato sia in Spagna contro il Bilbao che al ritorno contro il Genk per sperare in una qualificazione.

Eppure era stata una partita perfetta, almeno fino a quando il primo errore della gara non ha permesso agli austriaci di accorciare le distanze, all’ottantaseiesimo. L’intervento di Peluso, che oltre ad aver regalato la punizione al Rapid gli costerà anche la diffida, può essere considerato una sorta di paradigma della partita: dominata sul campo e gestita al meglio per circa 80 minuti, trasformatasi in un mix di nervosismo, poca concentrazione e confusione nel finale.

Il secondo gol dei viennesi ha letteralmente tagliato le gambe e fatto mancar l’aria ai neroverdi, ed è chiaro che lottare molto per poi rimanere con un punto striminzito non sia il massimo. Ma, allo stesso tempo, Di Francesco può essere orgoglioso del gioco messo in campo da una squadra in emergenza, dato che le otto importanti assenze hanno sempre più peso quando si gioca ogni tre giorni. Da questo punto di vista, lo ribadiamo ancora una volta, la pausa dopo la prossima di campionato sarà una grossa boccata di ossigeno.

Leggi anche > SASSUOLO-RAPID WIEN, PELLEGRINI: “LORO BRAVI E FORTUNATI NON MERITAVANO IL PAREGGIO”

lirola-sassuolo-rapid-ansa
foto: ANSA

Ci sono quindi alcune note positive da sottolineare. Massiccia la prestazione di Defrel, che ha firmato il gol del vantaggio neroverde e che si è fatto spazio con le unghie e con i denti tra le fila avversarie. Su di lui ci sarebbe stato anche un rigore per atterramento nell’area piccola.

Bene dunque anche il tandem Ragusa-Pellegrini, ai quali va il merito del secondo gol. Probabilmente l’UEFA lo assegnerà definitivamente al centrocampista romano, sebbene il numero 90 abbia deviato in rete il suo calcio di punizione. Di Ragusa, al di là dell’eventuale rete, si può dire tranquillamente che abbia giocato la sua miglior partita da quando veste la maglia del Sassuolo.

Ottime le sgroppate di Lirola, così come quelle di un Biondini in grande spolvero. Adjapong in netto miglioramento, sta dimostrando di non essere un capriccio del mister ma un’ulteriore freccia al suo arco.

Leggi anche > DEFREL DOPO SASSUOLO-RAPID VIENNA: “SIAMO MOLTO DELUSI MA POSSIAMO RIFARCI”

foto: lapresse
foto: lapresse

Un Matri troppo nervoso si è beccato anche un’ammonizione per proteste, ma è riuscito a recuperare diversi palloni. Sottotono anche Consigli, che sul primo gol del Rapid ha sbagliato qualcosina, nonostante abbia compiuto almeno due parate decisive.

Stavolta un punto è troppo poco per gioire, ma c’è da dire che gli ospiti non hanno mollato e hanno tenuto duro proprio all’ultimo, quando tutto sembrava già fatto. In dieci minuti il Sassuolo è passato da un virtuale primo posto del girone ad una sorta di limbo che mette in discussione il discorso qualificazione, sebbene lo lasci ancora aperto. I risultati altalenanti del gruppo F lo dimostrano e sono un’ulteriore speranza.

Ora, dunque, spazio al campionato e poi alla pausa. È tempo di non scoraggiarsi, di ragionare sugli errori e di migliorare quello che già funziona bene, magari recuperando qualcuno.

GUARDA ANCHE: .

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Da Benevento si è innamorato dei colori del Sassuolo. Giornalista pubblicista e laureato in Relazioni Internazionali, scrive con passione del mondo neroverde.

Potrebbe Interessarti

Sassuolo-Reggiana, le due squadre potrebbero affrontarsi

Si è svolto presso la sede della Lega Serie A il sorteggio della TIM Cup …

CHIUDI
CLOSE

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi