lunedì , 19 novembre 2018
Home / Campionato / Sassuolo-Lazio: ex, precedenti, curiosità e highlights dell’ultima vittoria neroverde

Sassuolo-Lazio: ex, precedenti, curiosità e highlights dell’ultima vittoria neroverde

Domenica alle 18.00 il Sassuolo tornerà a giocare al Mapei Stadium contro la Lazio di Simone Inzaghi. Le due squadre sono separate da sole tre lunghezze in classifica. I biancocelesti, quarti insieme al Milan, hanno 21 punti, mentre il Sassuolo è sesto con 18.

Nell’ultimo turno di campionato entrambe le formazioni hanno vinto. Gli uomini di Inzaghi hanno battuto la Spal per 4-1 (e poi 2-1 il Marsiglia in Europa League), mentre quelli di De Zerbi vengono dalla vittoria veronese contro il Chievo per 0-2.

Leggi anche > CALVARESE ARBITRERÀ LA SFIDA CON LA LAZIO

sassuolo-lazio
foto: sassuolocalcio.it

Sassuolo-Lazio: i precedenti

Esistono 10 precedenti tra le due squadre, con un bilancio nettamente a favore della formazione della Capitale. In 10 occasioni, 7 volte hanno vinto i biancocelesti, 2 volte il Sassuolo e una volta è finita in pareggio. Simone Inzaghi ha incontrato 3 volte De Zerbi e 4 volte il Sassuolo, vincendo in tutte e 7 le occasioni.

Al Mapei il bilancio è più o meno simile. In 5 partite, la Lazio ha battuto il Sassuolo 3 volte, con 1 pareggio e una vittoria per i neroverdi. L’ultima gara disputata nello stadio di Reggio, il 25 febbraio scorso, è finita con un netto 0-3 in favore degli aquilotti.

Il Sassuolo non batte la Lazio dal 18 ottobre 2015, quando si impose in casa per 2-1 grazie alle reti di Mimmo Berardi e Simone Missiroli. Proprio Berardi è il bomber dell’incontro. Ha segnato ben 6 reti contro la Lazio che, dopo il Milan, è il suo avversario preferito. Dall’altro lato, Ciro Immobile ha rifilato 7 reti al Sassuolo, ma solo 4 con la maglia biancoceleste. Di seguito possiamo rivedere gli highlights di quella vittoria:

Sassuolo-Lazio: gli ex

Matri e Peluso sono gli unici due ex laziali del Sassuolo, mentre in casa Lazio c’è Francesco Acerbi.

Peluso – romano di fede laziale – ha dei trascorsi in biancoceleste che risalgono all’era delle giovanili. Tuttavia, la Lazio dimostrò di non credere troppo in lui quando nel 2001 lo lasciò andare via a parametro zero alla Pro Vercelli, dimostrando di avere torto: in pochi anni il giocatore esordì in serie A con la maglia dell’Atalanta guadagnandosi anche la chiamata della Juventus, prima di diventare una colonna neroverde.

Leggi anche > MATTIOLI E RASPADORI CONVOCATI IN NAZIONALE

Matri, invece, a Roma ha giocato la scorsa stagione, in prestito annuale dal Milan. Non particolarmente fortunata la sua avventura in biancoceleste, ma il numero 10 del Sassuolo può contare su 31 presenze e 7 centri stagionali con la maglia della Lazio.

Acerbi non ha bisogno di presentazioni: il centrale biancoceleste ha disputato ben 5 stagioni in serie A con la maglia neroverde, con la quale conta 173 e 11 reti.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Da Benevento si è innamorato dei colori del Sassuolo. Giornalista pubblicista e laureato in Relazioni Internazionali, scrive con passione del mondo neroverde.

Potrebbe Interessarti

Leonardo Sernicola

Sernicola operato a Pavia: sarà un lungo stop per il difensore neroverde

Leonardo Sernicola, nel pomeriggio di domenica scorsa, è stato sottoposto ad un intervento per la …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi