mercoledì , 21 novembre 2018
Home / Campionato / Sassuolo-Bologna 2-2: due peccati veniali potevano diventare mortali

Sassuolo-Bologna 2-2: due peccati veniali potevano diventare mortali

Non sempre quando si domina in campo si riesce a confermare lo stesso dominio anche sul risultato. È successo ieri al Mapei Stadium, con Sassuolo-Bologna 2-2. Secondo pareggio e quarta non vittoria di fila, che ci lasciano nel gruppone del quinto posto insieme a Fiorentina, Sampdoria, Milan e Roma. Bene, ma non benissimo.

Perché i peccati del Sassuolo di ieri sono stati veniali ma potevano rivelarsi mortali. Disattenzioni, tanto per cambiare. E sempre da una certa parte della difesa. Fatto sta che in due occasioni il Bologna si è rivelato veramente arrembante e in entrambe ha finito per fare gol. A differenza di un Sassuolo che ha deciso di complicarsi la vita a più riprese.

Perché altrimenti non si spiegano gesti come il passaggio ritardato di Di Francesco a Berardi subito dopo l’1-0 felsineo. E a volte ci si mette anche la sfortuna, come nella traversa di Bourabia al 90′.

Leggi anche > DE ZERBI: “PRESI DUE GOL STUPIDI”

Sassuolo-Bologna 2-2
foto: foxsports.it

Sassuolo-Bologna 2-2: Djuricic nota più positiva

Ma tant’è. Chi si accontenta gode così così, cantavamo la settimana scorsa dopo il pareggio genovese. Stavolta la canzone risuona più ovattata, con la consapevolezza che si è andati molto più vicini ad una sconfitta che sarebbe stata disastrosa soprattutto per il morale.

Note positive ce ne sono state, altroché. Una su tutte: Filip Djuricic. Il serbo è arrivato da svincolato dal Benevento per grande volere di mister De Zerbi, che lo aveva già allenato nel Sannio. Scetticismo generale all’inizio, ma se quanto fatto vedere finora non fosse bastato, la partita di ieri ne ha confermato le qualità. È stato l’uomo in più neroverde per tutto il tempo, con pochi errori, tanto dinamismo, innumerevoli recuperi e immenso sacrificio.

Leggi anche > MARLON: “BENE IL PARI, MA VOLEVAMO TRE PUNTI”

Non stiamo troppo a parlare di chi sappiamo, come Berardi e Boateng, sempre più indispensabili. E, forse non sarà popolare dirlo, ma una piccola menzione per Matri (che ha sfiorato anche il gol-vittoria nel finale) va fatta: gioca pochissimo ma – forse più delle altre stagioni – quando lo fa ce la mette davvero tutta.

Da qui il bicchiere non si guarda né come mezzo pieno né come mezzo vuoto, ma per quello che è, consapevoli di ciò che potrebbe essere. E se l’occasione Bologna non è stata colta in pieno, domenica pomeriggio bisognerà tirar fuori gli artigli in quel di Verona.

Leggi anche > SENSI: “TESTA AL CHIEVO, LORO SARANNO ARRABBIATI”

Sassuolo-Bologna 2-2
fonte: foxsports.it
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Da Benevento si è innamorato dei colori del Sassuolo. Giornalista pubblicista e laureato in Relazioni Internazionali, scrive con passione del mondo neroverde.

Potrebbe Interessarti

parma-sassuolo stadio tardini

Parma-Sassuolo: il derby emiliano è il lunch match del 13° turno

La tredicesima giornata del campionato di Serie A 2018-2019 si aprirà sabato 24 novembre con …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi