mercoledì , 12 dicembre 2018
Home / Campionato / Se un pomeriggio d’autunno Goldaniga… considerazioni sulla difesa neroverde

Se un pomeriggio d’autunno Goldaniga… considerazioni sulla difesa neroverde

Edoardo Goldaniga, difensore centrale arrivato quest’estate dal Palermo, ha finalmente esordito con la maglia neroverde. Lo ha fatto da titolare, in Coppa Italia, nei sedicesimi di finale giocati al Mapei contro il Bari. Quello che ci chiediamo adesso è: giocherà mai quest’anno?

Una domanda che ritieniamo più che legittima e che ci siamo già posti lo scorso 30 luglio, il giorno dopo il suo arrivo dalla Sicilia. All’epoca in rosa c’erano ancora Gian Marco Ferrari e Luca Antei, oltra ad un Acerbi fresco di rinnovo.

Acerbi. Tutto parte e finisce con lui: Ferrari era rientrato per sostituirlo come titolare in difesa, dato l’annunciato addio del Leone neroverde. La sua mancata partenza ha fatto sì che a ad andare via fosse invece l’ex difensore del Crotone, partito in direzione Genova con la fortuna che sappiamo. Con Antei ceduto al Benevento, rimaneva chiara la rosa dei centrali a disposizione di mister Bucchi: Acerbi, Cannavaro, Letschert e, appunto, Goldaniga.

Sul fatto che a giocare da titolari sarebbero stati i primi due non c’erano dubbi. Coppia consolidata e foriera di certezze, si facevano preferire all’altalenante profilo dell’olandese e al buon Edoardo. Una delle intuizioni (poche) di Bucchi è stata quella di mettere Letschert accanto ad Acerbi e Cannavaro negli esperimenti di difesa a tre. Timo è comparso rinato rispetto allo scorso anno e soltanto il brutto infortunio gli ha impedito di imporsi.

quando gioca goldaniga

Quando gioca Goldaniga? Presto, probabilmente

Dopo lo stop di Letschert, Bucchi è tornato quindi alla difesa a quattro. Se l’infortunio del roccioso neerlandese avrebbe potuto concedere un’occasione a Goldaniga, quest’ultimo era a sua volta già fermo ai box. Senza via di scampo, il 26 settembre il difensore ex-Palermo è stato colpito da una fastidiosa ernia inguinale.

Non c’è da stupirsi, dunque, se nei quattro mesi di gestione Bucchi Edoardo non abbia messo piede in campo se non per qualche amichevole pre-campionato.

Quando gioca Goldaniga? Con Iachini è tutto più probabile…

Si è dovuto aspettare l’arrivo di Iachini per vederlo esordire in neroverde, mercoledì scorso appunto. Il cambio di tecnico può essere l’occasione giusta per lui, senza alcun dubbio.

Il cagnaccio marchigiano Edoardo lo conosce bene, avendolo allenato nel corso della sua lunga avventura nel Palermo di Zamparini. Se il cambio di allenatore è spesso un’occasione per ribaltare le gerarchie, Goldaniga ha dalla sua anche la precedente esperienza in rosanero.

A 24 anni, il ragazzo è sicuramente desideroso di dimostrare di poter dire la sua in Serie A. La lunga esperienza palermitana non può che dargli sicurezza in vista del rientro a pieno titolo e della prima presenza in campionato. L’esordio in neroverde è arrivato con un po’ di ritardo, ma con una prestazione sicuramente sufficiente. I presupposti per far bene ci sono tutti.

Ma, ovviamente, decidere quando gioca Goldaniga spetta solo e soltanto a mister Iachini.

Leggi anche > SCOMMETTIAMO? QUOTE E PRONOSTICO SU FIORENTINA-SASSUOLO

quando gioca goldaniga
foto: sassuolocalcio.it
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Da Benevento si è innamorato dei colori del Sassuolo. Giornalista pubblicista e laureato in Relazioni Internazionali, scrive con passione del mondo neroverde.

Potrebbe Interessarti

Natale neroverde per i tifosi del Sassuolo

La Serie A scenderà in campo anche il giorno festivo di Santo Stefano. Per il …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi