giovedì , 29 giugno 2017
Home / Campionato / Prestazione da migliorare…ma non da buttare

Prestazione da migliorare…ma non da buttare

Le sconfitte lasciano sempre l’amaro in bocca, ma a mente fredda le si può vedere da un’altra prospettiva. E il Sassuolo visto ieri non ha sfigurato in casa del Milan, cercando di fare tutto il possibile per tamponare un’inferiorità numerica con cui gli uomini di Di Francesco hanno dovuto fare i conti per due terzi della gara.

Tuttavia è evidente che ieri non si è certo vista una bella partita, e questo per “colpa” di entrambe le squadre. Se questo è il Milan che dovrebbe ambire ad un piazzamento Champions, in tutta franchezza Mihajlovic è decisamente indietro con i lavori; dal canto suo, il Sassuolo di ieri, anche al netto dell’essere in dieci uomini, ha prodotto assai poco in attacco. Defrel, sempre autore di prove generose, non è mai riuscito ad andare al tiro, anche per assenza di rifornimenti. Il centrocampo, più che discreto in fase di interdizione e ottimo sul piano della grinta, ha creato decisamente poco.

fonte: sassuolocalcio.it
fonte: sassuolocalcio.it

La mossa relativa all’inserimento di Laribi dal primo minuto, salutata da molti con favore, ha portato ad una conclusione in porta e molto movimento, senza incidere granché. Forse Di Francesco avrebbe potuto optare per utilizzare il terzo cambio per inserire una punta centrale al posto di Defrel: Falcinelli e Floccari scalpitavano. Ma d’altra parte la sostituzione obbligata di un giocatore di movimento con il secondo portiere a seguito dell’espulsione di Consigli ha scompaginato i piani del mister, che ha ritenuto di replicare il cambio Berardi-Terranova già visto contro la Lazio. Purtroppo l’epilogo non è stato il medesimo di domenica scorsa: nel finale il Milan ha spinto e concluso varie volte verso la porta di Pegolo, pur oggettivamente in modo confusionario, fino ad arrivare al gol vittoria.

In ogni caso i neroverdi hanno fornito una prestazione ben superiore a quella dell’altra sconfitta stagionale, maturata ad Empoli: questa volta la quadra ha dimostrato di esserci. Resta solo qualche riserva per il secondo gol in tre partite presa su azione d’angolo: due giornate fa qualcuno si perse Maccarone, stavolta Luiz Adriano ha potuto colpire indisturbato… Considerando che Cannavaro era il marcatore di Bacca, chi doveva occuparsi del numero 9 milanista? Acerbi? Il neoentrato Terranova? Ormai è inutile recriminare: tra poco più di 48 ore si torna in campo contro la Juventus, squadra alla quale non bisogna assolutamente consentire (pare strano a dirsi) di raggiungere i neroverdi in classifica.

di Massimiliano Todeschi

GUARDA ANCHE: .

Riguardo Massimiliano Todeschi

Massimiliano Todeschi
Giornalista fulminato sulla via di Sassuolo dopo decenni di indifferenza verso il calcio. Miracoli neroverdi.

Potrebbe Interessarti

seriea

Calendario Serie A 2017/2018: si comincia il 20 agosto, Coppa Italia “calda” per il Sassuolo

Domenica 20 agosto avrà inizio la Serie A 2017/2018: così ha deciso la Lega. Il …

CHIUDI
CLOSE

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi