giovedì , 19 ottobre 2017
Home / TIM Cup / E. League / Post Sassuolo-Cesena, Di Francesco: “Perso per demeriti nostri”

Post Sassuolo-Cesena, Di Francesco: “Perso per demeriti nostri”

Una sconfitta amara, contro il Cesena, elimina il Sassuolo dalla Coppa Italia, nonostante una partita ben giocata per ottanta minuti. Poi, come purtroppo è accaduto spesso in questa stagione, la luce si è spenta e i romagnoli hanno rimontato il vantaggio di Pellegrini con il (dubbio) rigore segnato da Ciano e il gol dell’ex Laribi.

Mister Di Francesco, nelle consuete interviste del post partita, ha commentato la sconfitta, sottolineando, in particolare, le tante occasioni fallite dai neroverdi che avrebbero potuto mettere in ghiaccio il passaggio del turno:La partita è stata dominata dal punto di vista del gioco e delle occasioni create, che, però, non sono state sfruttate. Dovevamo chiudere la partita prima, ma siamo stati poco concreti e le partite poi possono cambiare all’ultimo come è successo. Magari il rigore non c’era, ma noi dovevamo concretizzare certe occasioni, come dovrebbe fare una squadra di Serie A. Non puoi perdere prendendo un tiro e mezzo in porta.”

L’allenatore neroverde ha, quindi, analizzato l’episodio del rigore: “Il ragazzo (Antei, n.d.r.) ha preso la palla, poi magari anche il giocatore, per me il rigore non c’era, ma questo non giustifica la sconfitta. Abbiamo avuto le occasioni per chiudere la partita prima, ma non lo abbiamo fatto: il risultato di oggi è più demerito nostro, che merito del Cesena.”

Una riflessione sui tanti gol presi in rapida successione e sulla parziale turnazione di uomini vista oggi:Ci capita spesso di prendere due gol ravvicinati, la difesa, però, ha giocato bene per ottanta minuti, poi sono capitati cinque minuti di smarrimento. Si deve lavorare sulla testa dei giocatori, non si può perdere una partita così. Oggi ha giocato gente che gioca spesso, come Politano, Pellegrini, Acerbi e Ragusa, mentre ho fatto riposare altri come Berardi e Aquilani.”

“Guardando alla prestazione avremmo dovuto passare il turno, ma non è stato così”, conclude amareggiato Di Francesco.

 

 

 

 

GUARDA ANCHE: .

Riguardo Gabriele Gandolfi

Gabriele Gandolfi
Studente di Giurisprudenza, vive a Sassuolo e tifa Sassuolo, al Mapei è una presenza fissa. Scrive di calcio per passione e lo fa solo sulle nostre pagine.

Potrebbe Interessarti

Sassuolo-Spezia 2-0: avanti con i piedi per terra

Calcio d’agosto sì, ma calcio d’agosto che fa portare a casa punti o, nel caso …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi