domenica , 19 febbraio 2017
Home / Campionato / Niente di nuovo….sul fronte difensivo

Niente di nuovo….sul fronte difensivo

La sconfitta di Empoli non è una brutta notizia solo per il morale e la classifica. Il 3-1 rimediato in Toscana ha visto aggravarsi la penuria di difensori che da settimane crea non pochi grattacapi a Di Francesco. Francesco Acerbi, colonna della difesa neroverde, ha infatti rimediato un cartellino giallo che lo costringerà a prestare molta attenzione per non rimediare una squalifica pericolosissima. Nel prossimo turno, però, sarà battaglia: il Sassuolo dovrà tornare a rialzare la testa per battere un Chievo in grande spolvero e soprattutto per evitare di essere risucchiato nei quartieri più a rischio della classifica.

Tanto per cambiare, è di nuovo emergenza. Gli infortuni di Terranova, Antei e Cannavaro (che a quanto sembra sta andando verso il recupero) restringono a soli due nomi le possibili alternative “di ruolo” per la guida del reparto arretrato, da far entrare in caso di bisogno: Paolo Bianco e Cesare Natali. Entrambi non più giovanissimi, vengono rispettivamente da un paio di presenze generose ma non del tutto convincenti contro Napoli e Lazio e da un lungo periodo di inattività. Il roccioso difensore ex Bologna, infatti, è stato pescato dal mercato degli svincolati e non scende in campo dal maggio scorso. Nei primi giorni di marzo, all’atto della sua presentazione con la nuova maglia, il giocatore nativo di Bergamo stimava in circa un mese il tempo per recuperare una condizione idonea a ritrovare il ritmo-partita. Da qui al 4 aprile questo mese di preparazione sarà trascorso e forse Di Francesco giocherà la carta del nuovo acquisto per sparigliare le carte di una sfida delicata come quella contro i clivensi, a pari punti con il Sassuolo in classifica e diretti concorrenti per la permanenza in serie A.

presentazione-cesare-natalifoto: sassuolocalcio.it

Ulteriore possibilità, già messa in pratica negli ultimi incontri, è quella di adattare Federico Peluso a centrale difensivo. Dopo due prestazioni convincenti contro Juventus e Parma, l’esterno ora “accentrato” si è trovato in netta difficoltà al cospetto dell’attacco empolese, sbandando pericolosamente come d’altra parte è avvenuto all’intera compagine neroverde. Crediamo comunque che il mister confermerà il numero 31 ex Juve nella formazione titolare: resta solo da vedere chi sarà il quarto difensore schierato a completare il reparto accanto a coloro che andranno ad occupare le corsie laterali, ovvero presumibilmente Longhi e Vrsaljko, che ha recuperato i problemi fisici degli ultimi giorni ed è stato convocato dalla Nazionale croata. Acerbi di certo non è in discussione, ma in caso di aggravarsi dell’emergenza cosa potrebbe accadere? Prevarrà l’esperienza “datata” di Bianco o sarà preferito l’azzardo dell’a sua volta “attempato” Natali? A Eusebio l’ardua sentenza.

di Massimiliano Todeschi

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi tutti gli articoli di Massimiliano Todeschi.

GUARDA ANCHE: .

Riguardo Massimiliano Todeschi

Giornalista fulminato sulla via di Sassuolo dopo decenni di indifferenza verso il calcio. Miracoli neroverdi.

Potrebbe Interessarti

Foto LaPresse - Alessandro Fiocchi

Dopo Sassuolo-Chievo, i clivensi: “neroverdi bravi nel primo tempo, noi capaci di ribaltarla”

Dopo la vittoria per 1-3 contro il Sassuolo, parlano i giocatori e il tecnico del …

CHIUDI
CLOSE

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi