martedì , 21 agosto 2018
Home / Campionato / Il giudice commina una multa alla Spal dopo la partita del Mapei Stadium

Il giudice commina una multa alla Spal dopo la partita del Mapei Stadium

La partita del Sassuolo di domenica scorsa non è stata solamente l’occasione per tornare tristemente in zona retrocessione. Ma è stata anche l’occasione ancora più triste per comminare una multa alla Spal.

La società ferrarese è infatti stata multata con 2mila euro dal giudice sportivo, che lo ha comunicato ufficialmente nella nota stampa dello scorso 13 marzo, comparsa sul sito della Lega Serie A.

Multa alla Spal per via del comportamento dei suoi tifosi al Mapei Stadium

Le motivazioni di questa decisione possono essere così riassunte: “per avere suoi sostenitori (della Spal, ndr), al 48° del secondo tempo, ripetutamente intonato cori insultanti nei confronti del Direttore di gara; infrazione rilevata dai collaboratori della Procura federale”.

I cori contro Doveri, dunque, costano molto caro agli spallini. Si tratta di una decisione arrivata una settimana dopo l’accensione di fumogeni e petardi da parte degli stessi tifosi, in quell’occasione graziati dal giudice.

Leggi anche > DOPO SASSUOLO-SPAL, CHE NE SARA’ DEI NEROVERDI?

multa alla spal
foto: foxsport.it
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Da Benevento si è innamorato dei colori del Sassuolo. Giornalista pubblicista e laureato in Relazioni Internazionali, scrive con passione del mondo neroverde.

Potrebbe Interessarti

Rogerio: “Non sappiamo quanto siamo forti fino a quando essere forti non è l’unica scelta”

L’esordio da titolare nel campionato 2018-19 è stato positivo come la fine di quello 2017-18. …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi