martedì , 24 ottobre 2017
Home / Notizie Neroverdi / Mister Bucchi prima di Cagliari-Sassuolo: “È obbligatorio portar via punti”

Mister Bucchi prima di Cagliari-Sassuolo: “È obbligatorio portar via punti”

Turno infrasettimanale di Serie A. Domani il Sassuolo sarà in Sardegna per giocare contro il Cagliari. L’era Cristian Bucchi è iniziata davvero male. Un punto in quattro partite, appena due gol segnati e quartultima posizione in graduatoria. Se con Torino, Atalanta e Juventus sbagliare sia stato lecito adesso non sono più ammessi errori. Contro il Cagliari, e domenica quando si ospiterà il Bologna, bisognerà portare a casa punti. In parole povere, il Sassuolo deve vincere.

Vigilia di una sfida delicata per gli uomini di Crisitian Bucchi che ha così commentato su Sassuolo Channel: “Affrontiamo una squadra sicuramente forte. Loro hanno grandi qualità, soprattutto davanti grazie a giocatori abili e veloci. Sono in un buon momento dopo l’ottima vittoria fuori casa contro la SPAL. Noi dobbiamo fare un’ottima partita e prestazione. È obbligatorio portar via punti. Come ho detto domenica, domani inizia il nostro campionato”.

Ancora sul Cagliari: “È una squadra molto quadrata. Sa difendersi molto bene e fa molta densità. Ha delle ripartenze velocissime. Sau e Pavoletti su tutti. Joao Pedro, Ionita, Barella sono grandi giocatori con un ottima gamba e di grande ripartenza. Il Cagliari vale molto. È una squadra solida e può mettere in difficoltà chiunque”.

Sulla partita di domenica: “La gara contro la Juventus non può far sicuramente da test per valutare la nostra crescita. Abbiamo, però, raccolto tante risposte e analizzato molti fattori, alcuni positivi altri negativi. Dobbiamo essere bravi a lavorare su tutti i fronti. Dobbiamo cementare delle certezze come il gioco, l’aggressività e il dinamismo. Dovremo essere anche più compatti”.

Sul modulo: “Al momento il 3-5-2 è il modulo più funzionale. È quello giusto per noi, oggi. Dobbiamo dargli seguito. Mi piace che la squadra, i vari momenti della partita, sappia interpretarlo in maniera diversa”.

Su un possibile cambio di titolari per la partita di domani: “Il turnover, sicuramente qualcosina faremo. Non per demerito, assolutamente. Alcuni giocatori si stanno allenando molto, molto bene ed è giusto che meritino spazio”.

Su Berardi: Sull’aereo non sale. Oggi, però, lo ho visto correre. La speranza è quella che possa tornare a disposizione per la gara di domenica contro il Bologna. Dipenderà da lui. Ieri ha tolto i punti. Il fatto che abbia ripreso a fare attività è un bene. Dobbiamo vedere come reggerà il dolore e se per domenica porta essere convocabile”.

Per concludere: Voglio che la mia squadra se la giochi a viso aperto, con le nostre qualità, contro tutti. Noi non possiamo fare a meno di tanti aspetto che sono quelli che voglio vedere in campo. Mi aspetto sacrificio, collaborazione anche da parte degli attaccanti e coraggio dei difensori”.

GUARDA ANCHE: .

Riguardo Federico Anarratone

Federico Anarratone
Chi in Liguria tifa Sassuolo? Forse solo lui! Fede è di Genova, folgorato dai colori neroverdi durante un Sampdoria-Sassuolo gara playoff del 2011/12, da quel momento per lui esiste solo la squadra di Piazza Risorgimento.

Potrebbe Interessarti

Piazza da Miami a Milano per chiedere uno sconto a Squinzi sull’affitto dello stadio

La questione Mapei Stadium continua a tenere banco in casa granata. Nelle scorse settimane sono …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi