martedì , 23 aprile 2019
Home / Campionato / Mattioli (Lo Spallino): “Sassuolo favorito, ma la SPAL sta crescendo”

Mattioli (Lo Spallino): “Sassuolo favorito, ma la SPAL sta crescendo”

Domenica al Mapei Stadium si gioca il derby emiliano-romagnolo tra Sassuolo e SPAL. I ferraresi arriveranno a Reggio Emilia senza il loro allenatore Leonardo Semplici, operato d’urgenza qualche giorno fa a causa di alcune complicazioni dopo una colica addominale. Per i biancazzurri sarà un motivazione in più per riuscire a portare a casa punti preziosi per la salvezza, magari dedicando una vittoria al loro allenatore. Ma il Sassuolo non starà a guardare, dopo la figuraccia fatta in Toscana, c’è una forte volontà di riscattarsi.

foto: lapresse

La SPAL ha sicuramente più bisogno dei tre punti in palio domenica, ma per conoscere con quali forze e quanta determinazione gli estensi arriveranno alla sfida contro il Sassuolo, lo abbiamo chiesto al collega Francesco Mattioli del sito LoSpallino.com, ecco il punto di vista avversario su Sassuolo-Sapl.

Prima di parlare di calcio giocato, quali sono le condizioni di mister Semplici?

Leonardo Semplici, operato d’urgenza per complicazioni di una colica addominale, sta bene, è stato dimesso nella mattinata di venerdì e adesso è a casa con la sua famiglia, a Firenze. È convalescente, prima di vederlo di nuovo in campo dovranno passare almeno due settimane. Contro il Sassuolo tocca al suo fidato vice, Andrea Consumi, guidare la SPAL dalla panchina.

In questa settimana hanno tenuto banco le polemiche del Presidente Mattioli per quanto accaduto in Spal-Fiorentina. Pensi che le cosiddette “piccole” siano penalizzate in quanto a decisioni arbitrali?

La scia di polemiche sembra non avere fine: Walter Mattioli, dopo le dichiarazioni al veleno rilasciate nell’immediato post gara, ha cercato di calmare le acque con un’intervista a Sky Sport ma Chiesa e la Fiorentina non hanno alcuna intenzione di accettare le scuse del presidente della SPAL perché ritenute non veritiere e solo di facciata, minacciando di intraprendere vie legali. Vedremo come si evolverà la vicenda. Per quanto riguarda il trattamento riservato alle squadre di minor lignaggio, rispondo con una provocazione: se al posto della SPAL ci fosse stata una delle big della Serie A avremmo assisto comunque all’irreprensibilità e alla crudeltà del VAR?

Sassuolo-Sapl, chi sta meglio in questo momento?

Difficile da dirsi, sicuro entrambe non stanno vivendo uno splendido momento di forma. Una differenza a mio avviso però c’è: la SPAL, nonostante non stia convincendo ancora del tutto, è in netta e costante crescita, mentre il Sassuolo invece mi pare stia calando dopo un girone d’andata da applausi.

Leggi anche > FOCUS ON SASSUOLO-SPAL: PRECEDENTI E CURIOSITA’

Che partita ti aspetti domenica al Mapei Stadium?

Aperta, equilibrata e dall’esito incerto, quindi può succedere qualsiasi cosa. Dubito finisca a reti bianche. Sarà interessante vedere come la SPAL si comporterà senza il suo giocatore più pericoloso: Manuel Lazzari, vittima di un infortunio muscolare.

C’è qualche giocatore che toglieresti a De Zerbi?

Senza alcun dubbio Stefano Sensi: da quando l’ho visto giocare al Paolo Mazza con la maglia del San Marino nutro una grande stima del ragazzo perché ha qualità tecnico-tattiche davvero impressionanti.

Sassuolo-Sapl, come finirà e chi potrebbe essere il giocatore decisivo?

Spero di vedere una SPAL corsara al Mapei Stadium, trascinata magari da un redivivo Antenucci. Ma credo che il Sassuolo parta favorito, almeno sulla carta: De Zerbi ha a disposizione una rosa di grande spessore.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Redazione

Avatar
La redazione di Canale Sassuolo è costantemente al lavoro per fornirvi informazioni in tempo reale riguardo al Sassuolo Calcio.

Potrebbe Interessarti

Stefano Sensi e Jeremie Boga

I numeri di Sassuolo-Udinese 1-1: amuleto Dacia Arena per Sensi

Risale ad un anno e un mese fa l’ultima vittoria per 2-1 del Sassuolo sull’Udinese …