venerdì , 19 aprile 2019
Home / Notizie Neroverdi / Lazio-Sassuolo 2-2: proprio non ce lo aspettavamo

Lazio-Sassuolo 2-2: proprio non ce lo aspettavamo

Che Lazio-Sassuolo sarebbe finita 2-2 proprio non ce lo aspettavamo. Anzi, molti di noi difficilmente avrebbero pensato che i neroverdi avrebbero addirittura rischiato di sbancare l’Olimpico, ma tant’è. La formazione di De Zerbi si è portata a casa un punto preziosissimo, sebbene soffrendo parecchio e dovendo addirittura tenersi un po’ d’amaro in bocca.

Il primo tempo, soprattutto, è stato di totale inconsistenza. Un po’ il ruolo ‘sbagliato’ di Locatelli come esterno d’attacco aggiunto, un po’ il gioco arrembante della Lazio e la loro fisicità, ma il Sassuolo sembrava destinato a fare la fine dell’anno scorso, quando i biancocelesti gliene rifilarono ben sei. Solo un Consigli ormai abitualmente in stato di grazia è riuscito a tener il risultato sullo 0-0.

Con la ripresa si è visto tutt’altro. I giocatori del Sassuolo hanno cominciato in modo completamente diverso e solo grazie a un rigore fortemente dubbio che i padroni di casa sono andati in vantaggio. Ma non è sulle decisioni arbitrali – per quanto controverse – che bisogna fondare l’analisi critica di una partita. Altrimenti rischiamo di andare a impelagarci in un mondo che non ci appartiene.

Leggi anche > DE ZERBI: “RIGORE? RIBALTATO IL REGOLAMENTO”

lazio-sassuolo 2-2
foto: sassuolocalcio.it

Dopo aver subito il vantaggio biancoceleste, dicevamo, il Sassuolo ha messo – come si suol dire – il cuore dentro alle scarpe, trovando energia proprio nella gioia dei laziali. Il pareggio di Rogerio è stato un grandissimo toccasana per il morale, per non parlare del preziosismo visto in occasione del goal di Berardi, quando lui e Sensi hanno mostrato un’intesa straordinaria con colpo da biliardo finale.

Peccato aver perso la concentrazione – come al solito – nel finale, subendo il forcing della Lazio e subendo un gol decisamente evitabile.

Ma le cose vanno così e dalla vita non sempre si può avere tutto. Tornare da Roma con un punto è già un fatto di per sé eccezionale, non roviniamolo fasciandoci inutilmente la testa.

Leggi anche > LE PAGELLE DI LAZIO-SASSUOLO

Il Sassuolo, abbiamo capito, non è morto come volevano farci credere solo un paio di giornate fa. A fare i gradassi con l’ultima in classifica son bravi tutti, d’altronde, ma pareggiare contro una squadra rocciosa in uno stadio praticamente tutto contro è un altro paio di maniche.

Ora, però, lo scontro diretto con il Parma servirà a capire se davvero De Zerbi è finalmente riuscito a trovare continuità.

Leggi anche > PELUSO: “C’È RAMMARICO, MA PER L’ARBITRO ERA RIGORE”

lazio-sassuolo 2-2
foto: sassuolocalcio.it
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Da Benevento si è innamorato dei colori del Sassuolo. Giornalista pubblicista e laureato in Relazioni Internazionali, scrive con passione del mondo neroverde.

Potrebbe Interessarti

Giovanni Sbrissa ed Ettore Gliozzi

Nazionale Universitaria: due neroverdi al secondo raduno di Novarello

Daniele Arrigoni, commissario tecnico della Nazionale Universitaria, ha diramato l’elenco dei convocati per il secondo …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi