giovedì , 15 novembre 2018
Home / Calciomercato Sassuolo - Tutte le notizie di calciomercato / Italian Sport Awards, Carnevali: “A gennaio non si vende, esaudiremo la richiesta di Cannavaro”

Italian Sport Awards, Carnevali: “A gennaio non si vende, esaudiremo la richiesta di Cannavaro”

Giovanni Carnevali tra campo e mercato: l’amministratore delegato del Sassuolo alcuni giorni fa ha partecipato agli Italian Sport Awards, manifestazione tenutasi a Pestum, in provincia di Salerno. Ai microfoni di Radio Sportiva il dirigente neroverde ha fatto il punto della situazione elogiando le prime frecce scagliate dal nuovo tecnico Iachini e fornendo alcuni spunti sul prossimo calciomercato invernale.

“La strada è quella giusta, abbiamo la consapevolezza di essere una buona squadra. L’inizio putroppo è stato difficoltoso” esordisce Carnevali in riferimento alla prima parte della stagione “ma speriamo di continuare così. I rigori sbagliati in concomitanza di vittorie sono una casualità, dobbiamo lavorare anche su questo per cogliere tutte le opportunità che capitano nel corso della partita. Il mister sa benissimo quale sia la gerarchia dei calci di rigore, ma non dobbiamo dimenticare che stiamo avendo più occasioni e questo è positivo”.

Con il nuovo anno si aprirà anche la finestra invernale di calciomercato, inevitabile quindi un cenno a possibili operazioni che dovranno tenere conto anche della possibile partenza per l’estremo oriente di Paolo Cannavaro: “Come società siamo abituati di non cedere i nostri ragazzi più validi nel mercato di gennaio, anzi puntiamo ad acquistare e non a vendere. Anni fa la Juventus ci chiese Zaza a gennaio ma non lo cedemmo, lo stesso è avvenuto per la Roma in altre occasioni. Su Berardi e altri giocatori intavoleremo eventuali trattative solo a giugno: Domenico è reduce da un infortunio e sta recuperando, anche i suoi compagni non hanno attraversato grandi momenti ma è solo questione di tempo, ci vuole pazienza ma i progressi si vendono. In merito all’ipotesi che Cannavaro possa lasciare ci troveremo in questi giorni per definire la possibilità di esaudire la sua richiesta di andare in Cina. Sul versante dei centrali siamo molto contenti di Goldaniga ma la scelta di un nuovo giocatore, su cui faremo opportune valutazioni, deve essere volta alla programmazione e un nome come quello di Paletta non è in linea con il modo di agire del Sassuolo”

Un cenno finale all’impatto dell’ex allenatore neroverde sulla piazza capitolina: “Di Francesco è un grande allenatore che allena una grande squadra, eravamo convinti che avrebbe fatto benissimo, ha trovato difficoltà iniziali in una piazza molto difficile come quella della Roma ma le sta superando brillantemente”

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Massimiliano Todeschi

Massimiliano Todeschi
Giornalista fulminato sulla via di Sassuolo dopo decenni di indifferenza verso il calcio. Miracoli neroverdi.

Potrebbe Interessarti

Calciomercato Sassuolo: Sensi fa gola al Milan

La convocazione di Stefano Sensi in Nazionale è stata una piacevole sorpresa per l’ambiente neroverde. …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi