giovedì , 19 aprile 2018
Home / Notizie Neroverdi / Il Sassuolo accoglie Filippo Cunsolo, vittima del calcio marcio

Il Sassuolo accoglie Filippo Cunsolo, vittima del calcio marcio

Si chiama Filippo Cunsolo, classe 1988. Attaccante al momento svincolato con un passato travagliato nei campionati di Svizzera, Grecia e Romania. Salito agli onori delle cronache grazie a Non è l’Arena di Massimo Giletti, in onda su La7.

Lui, Cunsolo, è stato protagonista dell’inchiesta ‘Vuoi giocare? Paga’ di Luca Sgarbi in una puntata andata in onda lo scorso febbraio. Nell’inchiesta si è scoperto (e mostrato con una telecamera nascosta) come un agente gli abbia chiesto 30mila euro in cambio della possibilità di giocare in un club di serie C.

In seguito al servizio, a Non è l’Arena ha telefonato l’ad neroverde Giovanni Carnevali, che lo scorso 1 aprile ha svelato l’intenzione della società di Squinzi di invitare il ragazzo per uno stage di 15 giorni con il Sassuolo Calcio dopo la fine del campionato. Il giocatore potrebbe quindi partecipare al prossimo ritiro estivo della formazione neroverde.

Cunsolo è cresciuto nella formazione Berretti dell’Atalanta, con la quale ha vinto un campionato di categoria. Ha poi giocato in serie C con Lanciano, Giulianova e Brindisi. Per un breve periodo di tempo è stato anche un tesserato del Parma.

Massimo Giletti gli ha quindi consegnato in anticipo la maglia neroverde numero 99: “quella di Cassano, il mio idolo”.

Colgo l’occasione per ringraziare sia il patron Squinzi – ha dichiarato Filippo – che il direttore Carnevali“.

filippo cunsolo

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Da Benevento si è innamorato dei colori del Sassuolo. Giornalista pubblicista e laureato in Relazioni Internazionali, scrive con passione del mondo neroverde.

Potrebbe Interessarti

Pol Lirola operato a Barcellona, intervento perfettamente riuscito

Il Sassuolo ha comunicato attraverso il proprio sito ufficiale, che l’operazione a cui si è …