martedì , 22 gennaio 2019
Home / Campionato / I numeri di Sassuolo-Torino 1-1: da settembre zero vittorie al Mapei

I numeri di Sassuolo-Torino 1-1: da settembre zero vittorie al Mapei

Sta diventando una specie di maledizione quella delle partite casalinghe, che non vedono vincitore il Sassuolo dal 22 settembre, quando riuscì a battere in rimonta l’Empoli di Andreazzoli per 3-1. Da lì in poi sono arrivati solamente 5 pareggi e una sconfitta, sebbene in molte occasioni si meritasse qualcosa di più per quanto espresso in campo. Nemmeno ieri pomeriggio contro i granata del Torino, i neroverdi, sono riusciti a sfatare questo tabù: è arrivato l’ennesimo pareggio casalingo condito dai soliti ripianti. I neroverdi macinano gioco e lasciano intravedere un discreto stato di forma, pur peccando ancora qualcosa in termini di concretezza sottoporta. Oggi, con ogni probabilità, se il Sassuolo fosse riuscito a concretizzare anche il 50% di quanto non è riuscito a fare, oggi avrebbe almeno 5/6 punti in più in classifica, parola di De Zerbi.

Foto: Sito ufficiale Sassuolo Calcio (Lirola alle prese con l’ex Sassuolo Simone Zaza)

Dall’analisi delle statistiche della partita di ieri si evince che il pareggio stia un po’ stretto, ma i numeri a volte non tengono conto del modo in cui maturano i risultati, e considerando il finale della partita, quello ottenuto è un punto prezioso da mettere in cascina. I neroverdi hanno comandato, come di consueto nel possesso del pallone (60% con un’accuratezza dei passaggi del 75%) tirando in porta ben 7 volte in più rispetto agli ospiti (11 tiri di cui 6 nello specchio contro i 4 del Toro); sono 7 le occasioni da gol create dal Sassuolo, 2 quelle del Torino. Eloquente è il dato relativo al numero di corner battuti: 12 dal Sassuolo e 2 dal Torino, così come le volte in cui i neroverdi si sono fatti beccare in offside (5) contro quelle dei granata (10, tra cui l’azione del gol annullato al 94°).

Nonostante tutto, la classifica sorride e l’Europa è ancora alla portata, una graduatoria cortissima nelle zone nobili, con un blocco di 8 squadre (dal 4° al 10° posto) nel giro di 5 punti, tutte in lizza per un posto in Europa. E’ tutto da giocare, quando il giro di boa è ormai alle porte, il Sassuolo riesce ad uscire indenne dal primo di 3 scontri diretti, tutti da disputare nel giro di una settimana.

Foto: Sito ufficiale Sassuolo Calcio (Il primo gol in neroverde di Brignola)

Giornata indimenticabile, quella di ieri, per Enrico Brignola, autore del suo primo gol in Serie A con la maglia del Sassuolo. Brignola fino ad ora (in campionato) è sempre partito dalla panchina totalizzando soltanto 4 presenze per un totale di 72 minuti di gioco, nemmeno una partita intera, riuscendo a siglare una rete molto pesante ieri contro il Torino, un gol che vale un punto. Il Sassuolo è inoltre una delle squadre che hanno mandato a rete più effettivi: sono infatti 13 i giocatori che hanno insaccato il pallone almeno una volta un questo campionato.

Leggi anche: IL TABELLINO DI SASSUOLO-TORINO 1-1: PRIMO GOL IN NEROVERDE PER BRIGNOLA

Impossibile non spendere una parola per il grande ex della partita, Simone Zaza, due stagioni a Sassuolo tra 2013 e 2015, 69 presenze ufficiali e 21 gol tra campionato e Coppa Italia. L’ultima, ed unica, volta in cui il Sassuolo lo aveva incontrato da avversario fu nella stagione 2015/16, sempre contro una squadra all’ombra della Mole, in quello storico Sassuolo-Juventus 1-0, in cui Simone subentrò nel finale senza però riuscire ad incidere.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Andrea Manderioli

Andrea Manderioli
La favola del Sassuolo lo ha fatto appassionare al calcio. Possiede un archivio personale di dati statistici da lui raccolti e organizzati sul Sassuolo dell'era Mapei. Blogger e collaboratore presso un giornale locale con la passione di raccontare il mondo neroverde anche attraverso i numeri.

Potrebbe Interessarti

Focus on Sassuolo-Cagliari: precedenti, curiosità e gli highlights dell’andata

Su Sassuolo-Cagliari precedenti, curiosità e gli highlights dell'andata. Ecco tutto quello che c'è da sapere sul match

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi