martedì , 22 gennaio 2019
Home / Campionato / I numeri di Frosinone-Sassuolo: Berardi e il suo 50° gol in Serie A

I numeri di Frosinone-Sassuolo: Berardi e il suo 50° gol in Serie A

Era appena maggiorenne nell’estate del 2012, quando Eusebio Di Francesco lo gettò nella mischia tra i professionisti, e proprio in quella stagione, l’anno della storica promozione in Serie A, Domenico Berardi iniziò a far parlare di sé a suon di gol. In quella Serie B mise a segno la bellezza di 11 reti al debutto assoluto tra i professionisti, lui che pochi anni prima fu scoperto da un osservatore del Sassuolo mentre giocava una partitella di calcetto. Il Sassuolo è dunque promosso in Serie A e Berardi e compagni si trovano davanti a una realtà del tutto nuova. Ma il talentino calabrese non sentì nemmeno la differenza di categoria, e in quella stagione segnò ben 16 gol che contribuirono alla prima storica salvezza nel massimo campionato. Nella stagione 2013/14 fu capace di realizzare un poker (contro il Milan) e due triplette (contro Sampdoria e Fiorentina). Mimmo iniziò a diventare l’idolo della tifoseria e il pupillo di Giorgio Squinzi, e nelle stagioni successive trascinò il Sassuolo fino ai gironi di Europa League: 15 gol nella stagione 2014/15 e 7 nella stagione 2015/16, quella della conquista dell’Europa. La stagione successiva, nell’estate del del 2016 raggiunse uno stato di forma strepitoso e realizzò la bellezza di 5 gol ai preliminari di Coppa e un gol alla prima di campionato a Palermo.

Foto: Sito ufficiale Sassuolo Calcio: Berardi al 50° gol in Serie A

Poi, quel maledetto 28 agosto del 2016, in un Sassuolo-Pescara, segnò al 67° un gol che non servì a nulla; quella partita, vinta sul campo dal Sassuolo per 2-1, fu assegnata a tavolino agli ospiti per la famosa vicenda Ragusa. Da quella partita Mimmo uscì malconcio, un infortunio al legamento collaterale del ginocchio che lo costrinse fuori dal campo per quasi 5 mesi. Da quel momento Berardi non ritornò più quello dei tempi migliori, attanagliato da una serie di problemi fisici che gli hanno tolto continuità e forma fisica. La stagione 2016/17, l’ultima con Di Francesco in panchina, la concluse con soli 5 gol (tra cui due su rigore). La stagione scorsa, un anno di transizione, fu costellata da alti e bassi, segnando soltanto 4 reti (2 su azione), la sua peggior stagione in termini di rendimento e prestazioni. Quest’anno, anche se non segna come ai vecchi tempi, fa segnare spesso i compagni, con De Zerbi sta dimostrando di mettersi al completo servizio della squadra e saper prendersi in mano la squadra, guadagnandosi il ruolo di vice capitano. Nella partita di ieri a Frosinone, la sua 157^ in Serie A Mimmo ha raggiunto uno storico traguardo, sfatando quella che ormai sembrava una vera e propria maledizione, quella del 50° gol in Serie A.

La partita di ieri contro i ciociari, la prima giocata al nuovo stadio Benito Stirpe dal Sassuolo, è stata dominata in lungo e in largo dai neroverdi, che dopo un inizio in sordina hanno preso campo e dominio. Il Sassuolo ha saputo imporre un predominio territoriale di notevole entità: possesso palla 64% con un’accuratezza dei passaggi dell’84% (458 passaggi andati a buon fine contro i soli 199 del Frosinone), 13 tiri (di cui 3 nello specchio della porta) contro i 9 dei ciociari, e in più una traversa colpita da Ferrari. Sostanziale equilibrio nel conto delle palle perse e recuperate;Sassuolo: 25 palle perse, 19 palle recuperate – Frosinone: 26 palle perse, 20 recuperate.

Foto: Sito ufficiale Sassuolo Calcio (Duncan alla sua 100^ in neroverde, e festeggia con il gol)

Traguardo importante anche per l’altro migliore in campo della partita (insieme a Berardi): Alfred Duncan raggiunge le 100 presenze ufficiali con la casacca neroverde nelle 4 stagioni da lui disputate, e festeggia procurandosi lo sputo che porta al gol dell’1-0, propiziato dalla deviazione decisiva dell’ex Ariaudo. Tanti gli ex della partita: vestono ora la maglia gialloblu del Frosinone Lorenzo Ariaudo, Y. Raman Chibsah, Francesco Cassata ed Edoardo Goldaniga.

Leggi anche: VERSO SASSUOLO-TORINO: LA PARTITA DEGLI EX

I neroverdi ritrovano la vittoria in campionato che non arrivava dal 4 novembre contro il Chievo, e si appresta ad affrontare un trittico di scontri diretti in chiave Europa League. Sabato 22 dicembre alle ore 15.00 i neroverdi ospiteranno il Torino al Mapei Stadium e cercheranno di portare a casa una vittoria casalinga che manca da settembre.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Andrea Manderioli

Andrea Manderioli
La favola del Sassuolo lo ha fatto appassionare al calcio. Possiede un archivio personale di dati statistici da lui raccolti e organizzati sul Sassuolo dell'era Mapei. Blogger e collaboratore presso un giornale locale con la passione di raccontare il mondo neroverde anche attraverso i numeri.

Potrebbe Interessarti

Focus on Sassuolo-Cagliari: precedenti, curiosità e gli highlights dell’andata

Su Sassuolo-Cagliari precedenti, curiosità e gli highlights dell'andata. Ecco tutto quello che c'è da sapere sul match

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi