martedì , 23 aprile 2019
Home / Notizie Neroverdi / Da partente sicuro a perno della difesa: la seconda vita di Federico Peluso

Da partente sicuro a perno della difesa: la seconda vita di Federico Peluso

Nelle ultime quattro sessioni di calciomercato c’è stato un giocatore del Sassuolo che è sempre stato dato per partente: Federico Peluso.

La tarantella è incominciata nell’estate 2017, quando si diede per certa la sua partenza per il Chievo. Il calciomercato finì senza nulla di fatto, al punto che Federico e Matri (altro eterno partente eccellente) decisero di “berci su“.

Il copione si ripeté a gennaio 2018: si parlava di partenza, ma a fine mese arrivò addirittura il rinnovo. Con un salto arriviamo all’estate 2018, nella quale si prevedeva uno scambio con Andreolli (allora al Cagliari). Tutto sfumò, anche a causa dell’infortunio del terzino neroverde, costretto a fermarsi per un problema muscolare.

Lo scorso gennaio, ancora così. Addirittura, si diceva, l’affare coi sardi era fatto. Federico avrebbe raggiunto il club dei quattro mori a titolo definitivo il giorno dopo Napoli-Sassuolo di Coppa Italia, perché si era in piena emergenza centrali. Quel biglietto per Cagliari, però, il buon Federico non lo ha comprato mai, grazie alla rinnovata fiducia accordatagli dal club e da De Zerbi.

Anzi, proprio dopo quella gara, Peluso è tornato titolare indiscusso nella difesa neroverde. Il ruolo, per un classe 1984, non è più quello di terzino sinistro (ricoperto ottimamente da Rogerio). Ma, con la pazienza del veterano che fa di necessità virtù, Federico si è imposto come centrale. Che poi si giochi a tre o a quattro poco importa. Ha dimostrato di trovarsi bene sia con Magnani che con Ferrari. E sembra essere un’ottima guida nel percorso di crescita di Demiral.

Leggi anche > MERIH DEMIRAL SI È PRESO LA DIFESA NEROVERDE

Le sue prestazioni sono talmente buone da essere passato da esubero stagionale a punto di riferimento. Al punto da aver relegato Lemos al ruolo inglorioso di ultima scelta.

In mezzo, si è anche tolto la soddisfazione di un gol contro la Spal e di giocare una partita da terzino, a San Siro contro il Milan. Non che Peluso da centrale non avesse mai giocato prima, eh. Con Di Francesco ha spesso alternato i due ruoli. E quando ce n’è stato bisogno lo ha fatto anche con Iachini.

Quella che però sta vivendo in questa seconda parte di campionato è una sorta di seconda primavera. Quella che speriamo sbocci presto in casa Sassuolo.

Leggi anche > IL TALENTO DI MR. JEREMIE BOGA

federico peluso sassuolo
foto: sassuolocalcio.it
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Da Benevento si è innamorato dei colori del Sassuolo. Giornalista pubblicista e laureato in Relazioni Internazionali, scrive con passione del mondo neroverde.

Potrebbe Interessarti

Il Mapei Stadium ospiterà due partite di Serie A dell’Atalanta

Il Mapei Stadium tornerà ad essere la casa dell’Atalanta: dopo le sfide di Europa League …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi