sabato , 27 maggio 2017
Home / Settore Femminile Sassuolo / Sassuolo Femminile Serie B / Federica D’Astolfo ci racconta il successo del Sassuolo CF: “Percorso lungo, ma epilogo meraviglioso”

Federica D’Astolfo ci racconta il successo del Sassuolo CF: “Percorso lungo, ma epilogo meraviglioso”

Canale Sassuolo ha avuto il piacere d’intervistare nuovamente Federica D’Astolfo, l’allenatrice della formazione femminile di SERIE A del Sassuolo. Avete capito bene “Serie A”, perchè da domenica le neroverdi hanno conquistato la promozione nel campionato di massima serie femminile.

Abbiamo ripercorso con mister Federica D’Astolfo una strepitosa stagione, ricca di emozioni, soddisfazioni, ma soprattutto di sacrifici, perchè sul campo nessuno regala niente e questo lo sa bene Federica, sia da calciatrice che da allenatrice ha fatto tanta gavetta. La promozione in Serie A non è “un arrivo”, ma solo un altro punto di partenza.

federica-d'astolfo-intervista-canale-sassuolo

Miglior attacco con 102 gol realizzati e miglior difesa con 15 gol subiti, e una sola sconfitta. Una stagione strepitosa che si è meritatamente conclusa con la promozione in Serie A. Quanto lavoro c’è stato alle spalle e quanto avete creduto in questa promozione?

È stato un lungo ed entusiasmante percorso, con momenti difficili e faticosi, emozioni e soddisfazioni. L’epilogo è stato meraviglioso grazie al gran lavoro di tutti società, giocatrici e  staff tecnico. Una società con grande esperienza e competenza che ha trasmesso tanta serenità soprattutto nel momento iniziale, quando i risultati non erano buoni  e senso della realtà nei momenti più esaltanti, tenendo un equilibrio fondamentale. Disponibilità, entusiasmo e accoglienza delle differenze individuali credo siano stati gli ingredienti più importanti di un gruppo che via via ha saputo diventare Squadra, riuscendo a reagire compattandosi nei momenti difficili soprattutto dopo gli infortuni gravi di alcune amiche e compagne di squadre. Un lavoro d’ INSIEME nel vero senso della parola.

Federica D'Astolfo
Federica D’Astolfo con le ragazze festeggia la promozione (foto: sassuolocalcio.it)

L’unica sconfitta in campionato è maturata contro il Vittorio Veneto, una squadra tosta, il Sassuolo ha rincorso per buona parte della stagione i veneti in classifica, noi oltre a vincerle tutte, potevamo solo sperare in un passo falso dei veneti, poi nelle ultime sei giornate l’aggancio e il sorpasso. Dal punto di vista motivazionale, quanto è stato importante questo testa a testa durato fino alla ultime giornate?

Il Vittorio Veneto ha disputato un gran campionato, rimanendo in solitaria  al vertice della classifica lungamente e a pari merito con noi sino a 2 giornate dalla fine. E questo la dice lunga sulla loro forza. Noi abbiamo avuto una partenza più stentata all’inizio e una grande crescita poi, costante e inesorabile, migliorando tanto la qualità delle prestazioni oltre che dei risultati. Pian piano abbiamo trovato equilibrio e convinzione, dopo un periodo iniziale di conoscenza reciproca.

Leggi anche > SASSUOLO FEMMINILE IN SERIE A: CRONACA DI UN SUCCESSO

Panchina d’argento e promozione in Serie A, è stato un anno ricco di soddisfazioni, c’è un momento della stagione che le ha dato particolari soddisfazioni?

Si, si, sportivamente è stato un anno ricco di soddisfazioni. La panchina è d’argento, ma la serie A è d’Oro ed è quello che conta. Tutto quello che abbiamo vissuto insieme è stato per me importante; i soli risultati sportivi, seppur importanti, non sono e i miei unici obiettivi… cerco altri aspetti significativi soprattutto legati alla mia crescita personale nell’acquisire nuove consapevolezze nella scoperta di parti nuove di me stessa. E in questa direzione le relazioni con queste ragazze meravigliose sono state fertili di nuovi apprendimenti.

Federica D'Astolfo riceve la Panchina d'argent
Federica D’Astolfo riceve la Panchina d’argento 8foto: sassuolocalcio.it)

Ci parli del gruppo, come si trova ad allenare queste ragazze?

Ho avuto un gruppo di ragazze così diverse per età, esperienze e caratteristiche personali….Ognuna di loro è unica e ognuna ha dato il massimo di quello che poteva dare e questa è la cosa più bella. Di solito non ho tante aspettative, ma sono rimasta colpita dalla loro sensibilità e voglia di fare. Abbiamo cercato insieme la possibilità di poterci esprimere e sperimentare dando a tutte la possibilità di espressione personale. Non nego che ci siano stati momenti difficili, soprattutto verso la fine, quando la tensione cominciava a farsi sentire, ma nulla sarebbe potuto accadere se non ci fossimo concesse la possibilità di essere noi stesse, anche e soprattutto con i nostri limiti. Credo che la spontaneità e l’autenticità faccia sempre la differenza

 

Lei personalmente a chi dedica questo successo?

Un pensiero speciale a Betty e a tutti i suoi sacrifici, per la sua infinita passione e competenza. Un pensiero speciale alle giocatrici che si sono infortunate durante la stagione, che ci sono state vicine dandoci forza, nonostante le loro sofferenze. Un GRAZIE speciale al Sassuolo calcio maschile per aver creduto in noi dandoci questa grande possibilità. Ma la dedica è per il mio papà…

Federica D'Astolfo e Betty Vignotto
Federica D’Astolfo e Betty Vignotto (foto: sassuolocalcio.it)

Diverse volte si è ritrovata a conquistare una promozione da giocatrice, ora da allenatrice: analogie, differenze… che emozioni le sono passate per la testa?

In questi giorni mi sono venute in mente tante analogie tra la mia carriera da giocatrice e quella di allenatrice. Da ragazzina ho fatto tanta gavetta partendo dalla C, poiché allora non esistevano i settori giovanili, vincendo la C e negli anni successivi la B, arrivando alla serie A con la stessa squadra. Il mio percorso come allenatrice ha avuto gli stessi passaggi e le stesse soddisfazioni. Non credo sia un caso…raggiungere la serie A attraverso un percorso di costruzione e di crescita personale nel tempo rende tutto più speciale e questo è uno dei tanti insegnamenti che ho avuto in dono da mio papà.

GUARDA ANCHE: .

Riguardo Redazione

La redazione di Canale Sassuolo è costantemente al lavoro per fornirvi informazioni in tempo reale riguardo al Sassuolo Calcio.

Potrebbe Interessarti

foto: sassuolocalcio.it

Sassuolo Femminile in Serie A: la cronaca di un successo

C’eravamo lasciati nel 2011 in serie A con l’ultima partita dell’allora Reggiana Femminile, allo stadio …

CHIUDI
CLOSE

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi