venerdì , 19 ottobre 2018
Home / Calciomercato Sassuolo - Tutte le notizie di calciomercato / Falcinelli, Ferrari, Scamacca, Ricci e tutti i neroverdi in prestito: ecco le situazioni una per una

Falcinelli, Ferrari, Scamacca, Ricci e tutti i neroverdi in prestito: ecco le situazioni una per una

In attesa che si riapra ufficialmente il calciomercato è il momento di fare il punto sui giocatori del Sassuolo in prestito altrove. In totale sono una trentina, ma contiamo soltanto coloro che militano nella formazione maggiore di società di serie A, B e C. Sono quindi 20 i neroverdi che si trovano in un’altra squadra a titolo temporaneo: ecco di chi si tratta e come stanno vivendo questa stagione. In realtà ci sarebbero anche Luca Antei e Pietro Iemmello, ufficialmente in prestito al Benevento, ma che rimarranno in giallorosso in quanto su di loro grava un obbligo di riscatto.

>> RESTA AGGIORNATO SUL CALCIOMERCATO NEROVERDE <<

Diego Falcinelli – L’ultima stagione, Diego Falcinelli l’ha vissuta un po’ nel Distretto e un po’ a Firenze. 20 presenze e 2 reti in neroverde, 12 gare senza gol in Viola. Su di lui, la Fiorentina ha un diritto di riscatto di 8 milioni di euro. I toscani sono pronti a trattenerlo in cambio di uno sconto o di un rinnovo del prestito. Sulle sue tracce ci sono anche Torino e Chievo.

Gianmarco Ferrari – 1992, difensore centrale. Strano caso il suo. Arrivato dopo lo splendido anno a Crotone certo di essere titolare, l’inaspettata permanenza di Acerbi lo ha spinto altrove. Alla Sampdoria è diventato una colonna, ma è in prestito con diritto di riscatto e controriscatto. Per averlo, Ferrero deve tirar fuori 13 milioni. L’eccentrico presidente blucerchiato farà di tutto per trattenerlo, anche se non sembra troppo disposto a mettere sul piatto quella cifra…

Gianluca Scamacca – 1999, punta centrale. Dopo essere partito con la prima squadra, a gennaio è partito in prestito per la Cremonese. Ottimo il suo apporto alla squadra grigionera, salutata qualche giorno fa con un messaggio di addio. Vedremo se, tornato a Sassuolo, sarà confermato in squadra.

Federico Ricci – 1994, esterno d’attacco. Ricci è al Crotone a titolo temporaneo. Promettente uomo di scuola Roma, dopo un brutto inizio di campionato con la maglia del Genoa, non ha saputo fare meglio in Calabria: per lui solo una rete in otto presenza. Sulle sue tracce c’è il Cagliari.

Leggi anche > POLITANO-NAPOLI: LA CHIAVE E’ CICIRETTI

Diego Falcinelli e Gianmarco Ferrari

Marcello Trotta – 1992, punta centrale. Alla sua seconda stagione in prestito a Crotone si è rivelato una delle colonne dei pitagorici. In prestito in Calabria con diritto di riscatto e controriscatto, vedremo se sarà disposto a giocare in serie B o tenterà una nuova avventura in massima serie. In rossoblù ha segnato 7 reti in 34 presenze.

Riccardo Marchizza – 1998, difensore centrale o terzino sinistro. Arrivato a Sassuolo nell’ultimo mercato estivo nel corso della maxi-operazione con la Roma, si sapeva fin da subito che sarebbe partito per l’Avellino. In serie B ha cominciato dalla panchina ma si è poi ritagliato un ruolo da protagonista, fino a fermarsi per infortunio. È probabilmente uno dei maggiori candidati a rimanere.

Martin Erlic – 1998, difensore centrale. Ha cominciato il ritiro con la prima squadra, prima di partire alla volta dell’Alto Adige. Nel Südtirol, l’ex Primavera ha fatto benissimo e al momento si sta giocando i play-off per salire in serie B. Buone prestazioni e quasi sempre la maglia da titolare (e un gol vittoria alla Sambenedettese). A giugno potrebbe tornare per rimanere. Anche se il Padova vorrebbe prenderlo in prestito.

Leonardo Fontanesi – 1996, difensore centrale. Quanta sfortuna per il giovane emiliano, in prestito al Gubbio. Partito in prestito per l’Umbria, si è infortunato al crociato a luglio ed è tornato a Sassuolo per recuperare. Lo si è visto in campo soltanto per tre volte, a fine stagione.

Leggi anche > ACERBI: “QUEST’ANNO E’ STATA UNA SUDATA, IACHINI DECISIVO”

Martin Erlic

Andrea Masetti – 1998, terzino sinistro. Anche lui ex Primavera, ha tentato il salto nel professionismo tra le fila dell’Alma Juventus Fano, in serie C. Fermo ad inizio campionato per una pubalgia, ha poi giocato diverse partite da titolare. I risultati altalenanti della formazione marchigiana, però, hanno portato al cambio di allenatore: a Cuttone è seguito Oscar Brevi. Passando dalla difesa a quattro a quella a tre, Masetti ha perso così il posto fisso nella formazione iniziale e non ha praticamente piú visto il campo.

Filippo Bandinelli – 1995, mediano. Arrivato a Sassuolo durante il calciomercato estivo 2017 dopo il fallimento del Latina, Bandinelli è a Perugia in prestito con diritto di riscatto e controriscatto. Nella città del Grifo ha fatto abbastanza bene: 29 presenze e una rete per lui. Ad aprile è stato però costretto ad operarsi per una lussazione alla spalla sinistra, che gli ha chiuso anzitempo la stagione. Potrebbe rivedersi in campo durante i play-off.

Luca Ravanelli – 1997, difensore centrale. Figlio d’arte e pezzo pregiato della Primavera campione del Torneo di Viareggio 2017, Ravanelli è al Padova in prestito secco, nella sua prima esperienza da professionista. Inserito timidamente in formazione, ha spesso saputo conquistarsi un posto nell’11 iniziale della formazione euganea. Sembra destinato a rimanere lì per un’altra stagione, lo ha chiesto lui alla società.

Jeremie Broh – 1997, centrale di centrocampo. Italo-ivoriano, prodotto delle giovanili, è come Erlic in prestito al Südtirol. Alla sua seconda stagione nella formazione alto-atesina, Broh ha giocato molto nella seconda parte del campionato, e ora è pronto a prendersi la serie B con i playoff. Anche per lui si profila un nuovo prestito altrove.

Filippo Bandinelli

Jonathan Rossini – 1989, difensore centrale. Lo svizzero ha passato mezza stagione in prestito a Pistoia, l’altra metà a Pontendera. In scadenza a giugno, probabilmente rimarrà proprio nella città toscana.

Marius Marin – 1998, centrale di centrocampo. Ex perno della Primavera di Mandelli, il romeno è al Catanzaro, in serie C. Partito in sordina, ha scalato le gerarchie della squadra calabrese, ed è quasi sempre sceso in campo da titolare.

Pietro Cianci – 1996, punta centrale. L’attaccante pugliese viene da alcune buone stagioni in serie C, con la maglia della Fidelis Andria. Attualmente in prestito ai “cugini” della Reggiana, è stato protagonista di un ‘caso’ dovuto allo scarso impiego. Nella seconda parte della stagione si è visto con più continuità, ma è difficile che rimanga a Reggio.

Giovanni Sbrissa – 1996, centrocampista. Strano il destino di Sbrissa, che ogni estate torna a Sassuolo con l’idea di restare e irrimediabilmente riparte in prestito. Dopo una buona stagione al Brescia, il centrocampista è passato al Cesena, sempre in B. Dopo un inizio da titolare, è stato relegato in panchina, al punto da passare alla Cremonese insieme a Scamacca. Nemmeno in Lombardia, però, è riuscito a trovare il campo con continuità ed è sceso in campo solo a salvezza già acquisita. Difficile che resti a Cremona, ma anche che rimanga a Sassuolo.

Pietro Cianci, foto: reggianacalcio.it

Giacomo Zecca – 1997, ala destra. Bomber della Primavera insieme a Gianluca Scamacca, Zecca è al Piacenza. Giocando quasi sempre da subentrato, ha comunque trovato una rete in serie C. Sembra essere destinato ad un prestito alla Reggina.

Ettore Gliozzi – 1995, punta centrale. Dopo due buone stagioni in Lega Pro, con la maglia del Südtirol, l’attaccante calabrese è salito di categoria, con il Cesena. In Romagna ha trovato poco spazio, passando così al Padova, in serie C. Fermatosi ad ottobre per un infortunio al ginocchio, ha visto il campo con continuità una volta arrivato in Veneto. Un nuovo infortunio – alla spalla – gli ha pregiudicato la partecipazione all’ultima parte della stagione. Il Padova vorrebbe però trattenerlo.

Andrea Cisco – 1998, ala destra. Acquistato a gennaio, è rimasto a Padova in prestito. Si è visto diverse volte in campionato, impressionando positivamente. Il giocatore rimarrà in biancoscudato, sempre in prestito, al fine di disputare il campionato di serie B.

Nicolò Bruschi –1998, punta centrale. Dopo aver cominciato il campionato al Sant’Arcangelo, è passato in prestito al Cuneo, sempre in serie C. Ha visto il campo con una certa continuità e trovato anche un gol, contro la Pistoiese.

andrea cisco sassuolo ettore gliozzi al padova
Andrea Cisco del Padova, foto: Facebook
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Da Benevento si è innamorato dei colori del Sassuolo. Giornalista pubblicista e laureato in Relazioni Internazionali, scrive con passione del mondo neroverde.

Potrebbe Interessarti

Lorenzo Alfonsi

Calciomercato Sassuolo: un esterno passa in Serie D

Reduce dall’esperienza al Matelica e rimasto svincolato dal Sassuolo a giugno, Lorenzo Alfonsi ha scelto …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi