lunedì , 22 ottobre 2018
Home / Campionato / Il commento su Udinese-Sassuolo 1-2: una vittoria che rinfranca i Sensi

Il commento su Udinese-Sassuolo 1-2: una vittoria che rinfranca i Sensi

Un commento su Udinese-Sassuolo è qualcosa che rinfranca i Sensi. Con la ‘S’  maiuscola. Come quel ragazzo di Urbino cresciuto in Romagna che ieri ci ha regalato la vittoria. Una vittoria che mancava da dicembre, un periodo nel quale, guarda caso, quel ragazzo ha giocato solo 5 minuti. Non appena Iachini decide di gettarlo di nuovo nella mischia – vuoi per fiducia, vuoi perché qualcosa bisognava inventarsi – è riuscito ad essere nuovamente decisivo.

Ed è così. Dopo le occasioni perse con Cagliari, Bologna e Spal si riconquistano i tre punti. I primi del 2018. Lo si fa ancora lontani dal Mapei Stadium, ovviamente. E lo si fa in una maniera strana. Prima un autogol di Adnan che regala un’effimera gioia di due minuti, bruciata da quel gol di Fofana sul quale è inutile stare a discutere di fair play o VAR. Sulla partenza dell’azione, il fallo di Samir su Mazzitelli probabilmente c’era, ma quella che conta è la decisione di Abisso.

Leggi anche > LE PAGELLE DI UDINESE-SASSUOLO: UN LAMPO DI SENSI ED ECCO I TRE PUNTI

stefano sensi commento su udinese-sassuolo
foto: ansa

Il commento su Udinese-Sassuolo e due ragazzi da citare: Sensi e Dell’Orco

L’Udinese, però, nel secondo tempo è scesa in campo con fiacchezza, adagiandosi sul risultato. Un 1-1, forse, agli uomini di Oddo sarebbe stato anche bene. Ma la fame del Sassuolo, fortunatamente, ha dato i suoi frutti. Politano serve un pallone a Sensi e il numero 12 non manca l’occasione. Il Sassuolo è in vantaggio. Il Sassuolo vince la partita.

Ma, soprattutto, la squadra torna a essere squadra. Merito del cambio di modulo, forse. L’assenza contemporanea di Berardi e Ragusa ha obbligato Iachini al 3-5-2. E, se Stefano Sensi fa la parte del protagonista, c’è un altro ragazzo da citare: Cristian Dell’Orco. Uno che non fa rumore e che resta in silenzio. Ma che torna a giocare da titolare dopo un anno di inattività e lo fa con buoni risultati e in un ruolo inedito. Chapeau.

Leggi anche > SENSI: “UNA VITTORIA CHE CI DA’ OSSIGENO. NON MOLLIAMO”

I presupposti per la Salvezza ci sono tutti. E non dobbiamo avere paura. La prossima è con il Napoli, è vero. Ma negli anni scorsi (e anche un po’ nel girone d’andata) il Sassuolo è stata un’ottima ammazza-grandi. E coi Sensi ristorati, chissà che non ci scappi qualche miracolo.

foto: foxsports.it
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Da Benevento si è innamorato dei colori del Sassuolo. Giornalista pubblicista e laureato in Relazioni Internazionali, scrive con passione del mondo neroverde.

Potrebbe Interessarti

Verso Sampdoria-Sassuolo: i 23 convocati di De Zerbi

Mister Roberto De Zerbi ha diramato la lista dei convocati per Sampdoria-Sassuolo. 23 sono i …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi