martedì , 21 agosto 2018
Home / Campionato / Chievo-Sassuolo finisce in pareggio: anche in nove, il cuore neroverde batte forte

Chievo-Sassuolo finisce in pareggio: anche in nove, il cuore neroverde batte forte

Chievo-Sassuolo finisce in pareggio. Un risultato ingiusto sotto tanti punti di vista. Non quello che ci si aspettava, sicuramente. Ma che alla luce degli eventi visti ieri in campo ci tocca vedere il bicchiere mezzo pieno e prenderci questo pareggio quasi come fosse una vittoria.

Nella lotta salvezza un punto può essere fondamentale. Specie quando, come ieri, le principali concorrenti perdono. Cagliari, Crotone e Verona sono cadute contro Genoa, Torino e Benevento. Non bisogna esaltarsi per i cattivi risultati degli altri, ma c’è da considerare che – questa volta – aiutano a rifiatare.

Leggi anche > IACHINI: “BRAVI I MIEI RAGAZZI, QUESTO E’ LO SPIRITO GIUSTO”

chievo-sassuolo finisce in pareggio
Babacar contro Bani – foto: ansa

Chievo-Sassuolo finisce in pareggio dopo l’espulsione di Adjapong: un gesto che non vorremmo mai vedere in campo

Specie per come si era messa ieri la partita. Sfido chiunque a trovare un tifoso neroverde che non voglia un bene immenso a Claud Adjapong. Ma quell’intervento da macellaio su Sorrentino è qualcosa che non vorremmo mai vedere su un campo da calcio.

La sua meritata espulsione ha messo la sfida in salita. Anche se – pure in dieci – il Sassuolo non ha demeritato. Anzi, è arrivato più volte davanti alla porta avversaria, rischiando di passare pure in vantaggio.

Il secondo tempo è però cominciato con i gialloblù a trazione anteriore, al punto che il gol di Giaccherini – sul quale Lirola e Consigli non sono esenti da colpe – è parso a tutti come l’ovvia conclusione di una partita nata male.

Leggi anche > CLAMOROSO AL BENTEGODI! LE PAGELLE DI CHIEVO-SASSUOLO 1-1

chievo-sassuolo finisce in pareggio
foto: ansa

Chievo-Sassuolo finisce in pareggio: un punto fortunoso ma indispensabile

Quando poi anche capitan Magnanelli è stato buttato fuori, le speranze di una rimonta si sono praticamente annullate. Almeno fino al 95°, quando quella punizione di Cassata ha fatto il rimbalzo che nessuno si aspettava. Un gol da centrocampo, che ha beffato tutti e regalato un punto fortunoso ma indispensabile.

Oggi, quindi, le preoccupazioni maggiori riguardano le condizioni fisiche di Berardi e Goldaniga, costretti ad uscire anzitempo. C’è il pericolo che col Milan non ci saranno né loro né i due espulsi, costringendo Iachini all’ennesimo rimodellamento della formazione di partenza.

Dati gli ultimi risultati – non si perde da quattro turni consecutivi – non è un dettaglio completamente negativo. Quello che è certo è che anche in nove, il Sassuolo c’è. A pezzi magari, ma il cuore neroverde batte forte e vuole restare in serie A.

Leggi anche > MARAN: “E’ UN RISULTATO CHE MI FA MALE”

chievo-sassuolo finisce in pareggio
foto: ansa
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Da Benevento si è innamorato dei colori del Sassuolo. Giornalista pubblicista e laureato in Relazioni Internazionali, scrive con passione del mondo neroverde.

Potrebbe Interessarti

Rogerio: “Non sappiamo quanto siamo forti fino a quando essere forti non è l’unica scelta”

L’esordio da titolare nel campionato 2018-19 è stato positivo come la fine di quello 2017-18. …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi