martedì , 23 gennaio 2018
Home / Interviste / Cadere e rialzarsi, un’abilità di pochi.

Cadere e rialzarsi, un’abilità di pochi.

Il muro si ruppe in quel tragico 19 settembre 2013: un normale scontro di gioco in allenamento col compagno Floro Flores, un grido che fece presagire al peggio, il viaggio in ospedale per accertamenti e la tragica conferma della rottura del crociato –l’infortunio più infimo per un calciatore-, Emanuele Terranova –il muro di Mazara del Vallo- ha sofferto, ha lottato per ritornare in campo prima della fine della stagione.

Ci è riuscito nell’ultima partita del campionato 2013-2014 contro il Milan per festeggiare insieme ai compagni la storica salvezza per poi ripresentarsi nel ritiro sassolese quest’estate desideroso di riprendersi il posto da titolare perso in questo anno fermo ai box.

emanuele terranova sassuoloL’abbondanza di centrali difensivi non l’ha messo in difficoltà e lavorando settimana dopo settimana è riuscito ad ottenere un posto da titolare contro l’Inter a S.Siro. A posteriori si potrebbe dire che buttarlo nella mischia in una partita così difficile non sia stata la scelta più saggia e chiunque si sarebbe abbattuto e avrebbe smesso di credere nei propri mezzi, ma non Terranova che continua a lavorare alacremente negli allenamenti settimanali convincendo ancora una volta mister Di Francesco a schierarlo contro la Juve.

All’annuncio delle formazioni il brusio è alto per l’azzardo del mister e si teme un’altra debacle san siriana; invece Terranova si dimostra uno dei migliori –se non il migliore-, non concede a Llorente nemmeno un centimetro, gestisce al meglio la linea dei 3 difensori grazie ai compagni Antei e Acerbi e dimostra ancora una volta che il muro è caduto, si, ma che non si è mai spezzato.

di R. B.

 

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Redazione

La redazione di Canale Sassuolo è costantemente al lavoro per fornirvi informazioni in tempo reale riguardo al Sassuolo Calcio.

Potrebbe Interessarti

Iachini dopo Sassuolo-Inter: “Abbiamo lavorato sia sul campo sia a livello psicologico”

Il Sassuolo vince! Con l’Inter è 1-0! Decide il colpo di testa di Diego Falcinelli. …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi