giovedì , 25 aprile 2019
Home / Campionato / Cacciola (MilanLive.it) su Milan-Sassuolo: “San Siro darà una mano, mi aspetto una vittoria senza affanni”

Cacciola (MilanLive.it) su Milan-Sassuolo: “San Siro darà una mano, mi aspetto una vittoria senza affanni”

Milan e subito dopo Napoli, è questo il calendario del Sassuolo per le prossime due gare di campionato. In questo momento, se ci limitiamo a guardare il girone di ritorno, i rossoneri fanno molta più paura dei partenopei, nelle sei partite giocate: 4 vittorie, 2 pareggi e nessuna sconfitta; solo due gol subiti e 14 punti raccolti (2 più del Napoli).

fonte: foxsports.it

Non bastasse, sabato sera i ragazzi di De Zerbi a San Siro, nella casa del Diavolo, troveranno un vero e proprio inferno, saranno oltre 60mila i tifosi rossoneri presenti sugli spalti a spingere la squadra per 90 minuti, roba da fare tremare le gambe a chi non è abituato a certi palcoscenici. La speranza è che il Sassuolo sappia trasformare la paura in adrenalina, grinta e determinazione. 

Per capire come arriverà la squadra di Gattuso all’appuntamento di domani, abbiamo avuto il piacere d’intervistare il collega Pasquale Cacciola di MilanLive.it, portale di riferimento dei tifosi milanisti. Con Pasquale abbiamo analizzato il buon momento della formazione rossonera alla vigilia di Milan-Sassuolo.

Sassuolo, Chievo e poi il derby con l’Inter. L’obiettivo sarà arrivare alla gara contro i nerazzurri a parità di punti o addirittura con qualche punto in più considerando che l’Inter giocherà anche le due gare di Europa League?

“Il vero passo falso era atteso a Firenze e così è stato, seppur parziale e molto discutibile considerando quel rigore assurdo allo scadere. Ora a Cagliari sarà dura, ma credo che alla fine l’Inter ce la farà e così anche contro la SPAL nonostante gli impegni di Europa League nel mezzo. Immagino quindi una distanza di soli 2 punti nel giorno del derby, e chissà che non ci sia il sorpasso proprio in quell’occasione… considerando il momento differente delle due squadre, è anche altamente possibile. Se poi in Sardegna nemmeno dovessero arrivare i 3 punti, l’aggancio o il ribaltone sarebbe davvero possibile poiché prevedo una vittoria rossonera sia col Sassuolo che, chiaramente, col Chievo”.

Krzysztof Piątek, ti aspettavi un talento del genere?

“Non lo conoscevo prima che venisse in Italia, poi me ne sono innamorato una volta visto al Genoa. Mi aspettavo la stessa sostanza al Milan, ma certamente non addirittura così. Fermandosi contro la Lazio in Coppa Italia ha dimostrato in fondo di essere umano, ma finora viaggiava e comunque procede tuttora a una media fantascientifica e ai limiti della realtà. Famelico e motivato oltremodo, una macchina da guerra “.

A Gennaio il Milan aveva messo gli occhi su Stefano Sensi, è tutto rimandato a questa estate?

“Il mercato del Milan, dati i problemi col fair play finanziario, dipenderà chiaramente dalla qualificazione in Champions League e da qualche inevitabile cessione. Stefano Sensi piace per età e caratteristiche, ma non è la priorità assoluta per rinforzare l’organico. Se dovessero esserci problemi in estate per i principali obiettivi, è possibile che Leonardo viri in secondo momento sul centrocampista di Urbino. Qualche sondaggio nel frattempo c’è già stato, ma sarà data priorità a profili più internazionali”.

Leggi anche > FOCUS ON MILAN-SASSUOLO: TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE 

La gara di coppa Italia contro la Lazio ha tolto forza alla squadra rossonera? Ci sarà turnover contro il Sassuolo?

“Un pareggio rischioso ma tutto sommato positivo, che lascia quanto meno il Milan padrone del proprio destino in vista del ritorno. C’è stato probabilmente un passo indietro sul piano del gioco e della mentalità, con una squadra meno feroce e cinica rispetto alle ultime apparizioni, ma ci sta un piccolo stop dopo un’accelerata a ritmi così vertiginosi. E parliamo comunque di un pareggio in casa della Lazio nella semifinale di Coppa Italia, quindi va bene anche se poteva andare ancora meglio. Per quanto riguarda la formazione, niente turnover: i cambi saranno appena due, e riguarderanno Ricardo Rodriguez di nuovo titolare dopo un turno di riposo e il possibile rientro di Hakan Calhaoglu pronto a diventare papà in queste ore. Con Donnarumma in porta, la difesa sarà completata da Calabria, Musacchio e Romagnoli. In mediana invece ci saranno i soliti Kessié, Bakayoko e Paquetá; Suso e Piatek invece completeranno il tridente”.

Guardando al girone di ritorno c’è un Milan che sembra inarrestabile, bello e concreto. Cosa è cambiato rispetto a qualche mese fa?

“Alle volte devi toccare il fondo per darti la spinta e risalire, ed è esattamente quanto accaduto a un Milan esasperato da una serie di infortuni, tra cui uomini che avrebbero cambiato l’annata stile Conti e Bonaventura. Se poi ci si aggiunge il problema economico, una squadra con evidenti limiti strutturali al di là di tutto, un’alchimia iniziale non perfettamente nata e la grana Higuain, ecco che il quadro è completo. Gattuso però non ha mai mollato e i risultati ora si vedono. Piatek ha sicuramente risolto tantissimi problemi, ma se il Milan non incassa più quella valanga di goal di inizio stagione un motivo ci sarà”

Dall’altra parte c’è un Sassuolo che sembra spento, forse già appagato dai punti di distacco dalla zona retrocessione. Che partita ti aspetti sabato?

“Sinceramente mi aspetto una vittoria milanista senza troppi affanni. Probabilmente la squadra di casa proverà anche a dosare le energie e fare il tutto senza troppi affanni, ma sono convinto sui tre punti. Anche perché lo stadio spingerà parecchio: saranno infatti in 60 mila sabato sera a San Siro, finalmente un sorriso pieno e sincero in casa Milan dopo anni e anni di sole sofferenze”.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Redazione

Avatar
La redazione di Canale Sassuolo è costantemente al lavoro per fornirvi informazioni in tempo reale riguardo al Sassuolo Calcio.

Potrebbe Interessarti

fiorentina-sassuolo precedenti

Focus on Fiorentina-Sassuolo: precedenti, curiosità, ex ed highlights dell’andata

Fiorentina-Sassuolo: precedenti, ex della partita, curiosità, bomber, highlights dell'andata e tutto ciò che c'è da sapere sulla sfida del Franchi

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi