lunedì , 22 ottobre 2018
Home / Interviste / Attenzione Sassuolo, secondo De Biasi sei a rischio retrocessione

Attenzione Sassuolo, secondo De Biasi sei a rischio retrocessione

Re indiscusso di Albania, protagonista dell’Europeo in Francia. Partendo dalle basi, in provincia, con le giovanili di Bassano e Venezia, autore di un “miracolo sportivo” a Modena fino ad arrivare alle deludenti esperienze in Serie A con Torino e Udinese. Gianni di Biasi può essere definito come l’allenatore di altri tempi, caratterizzato da umiltà, garbo e cortesia ormai assenti nel calcio di oggi.

La Serie A non affascina più il Mister nato in provincia di Treviso nel 1596. Ne è dimostrazione il recente rifiuto nei confronti della Spal e le ultime frasi dette: “L’Italia ha perso terreno rispetto al resto d’Europa” e ancora, attaccando il nostro calcio: “Per le piccole il confine è diventato sottile. O hai delle basi solide oppure andare in Serie B e dover ripartire rischia di diventare il destino di tante società».

De Biasi ha aggiunto, sulle colonne de L’Arena, un suo pensiero sulla lotta salvezza: “Ci sono quattro squadre per due posti, ci metto dentro anche il Sassuolo che fra l’altro non ha l’abitudine a giocare per il risultato minimo ed è partito per obiettivi diversi. Il Benevento lo vedo ormai staccato. L’anno scorso il Crotone ha detto che il campionato finisce all’ultima giornata, anche se l’Empoli ci ha messo del suo. Il Verona non è ancora spacciato”

Sul numero di punti necessari per salvarsi: “Bisogna pensare, prima di tutto, a raggiungere ogni anno 41-42 punti per avere la certezza di restare in Serie A. Quest’anno, però, potrebbero servirne un po’ meno”.

Il calcio all’estero è davvero migliore rispetto a quello in Italia: “C’è una diversa fisicità, si nota subito. In Inghilterra i giocatori hanno una copertura del campo incredibile, in Spagna c’è grande abilità col pallone. C’è anche una visione diversa all’estero. Là il calcio è concepito per imporre il proprio gioco e non per subirlo. In Italia abbiamo troppa tensione”.

 

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Federico Anarratone

Federico Anarratone
Chi in Liguria tifa Sassuolo? Forse solo lui! Fede è di Genova, folgorato dai colori neroverdi durante un Sampdoria-Sassuolo gara playoff del 2011/12, da quel momento per lui esiste solo la squadra di Piazza Risorgimento.

Potrebbe Interessarti

Boateng: “Sono tornato in Italia per la pasta!”

Intervistato dal tabloid tedesco Bild, Kevin Prince Boateng racconta i motivi del suo ritorno in …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi